Cagliari – Fiorentina 0-4: goleada della Fiorentina a Cagliari. I viola chiudono in modo positivo questa settimana, con la 3ª vittoria. Partono bene i gigliati, ed al 17’ passano in vantaggio con Mati Fernandez, grazie ad un calcio di punizione. La reazione del Cagliari non si fa attendere, e i sardi vanno vicini al pareggio con Ibarbo (tiro fuori di poco) e Farias (conclusione a porta vuota respinta da Savic). Però, proprio nel miglior momento per il Cagliari, la Viola raddoppia, ancora con Fernandez che, dopo una sponda di Gomez, sigla la sua doppietta personale. Gli uomini di Zeman iniziano a lasciare tantissimo spazio ai contropiedi della Fiorentina. Ne approfittano prima Gomez (69’), che ritorna al gol, e Cuadrado (74’). Nel finale il Cagliari cerca comunque il gol della bandiera, ma Longo prende il palo a pochi centimetri dalla porta.

boom 2

Juventus – Torino 2-1: è il derby più combattuto degli ultimi anni. La partita è sin dall’inizio molto equilibrata. A passare in vantaggio sono i bianconeri, grazie ad un calcio di rigore trasformato da Arturo Vidal (15’), concesso per fallo di mano. I granata non si risparmiano, e solamente 7’ dopo trovano il pareggio, grazie ad una strepitosa cavalcata di Bruno Peres che, partendo dalla sua area di rigore, corre per 79 metri, supera in velocità 3 avversari, e batte Storari con un potente diagonale ad oltre 95 Km/h sul secondo palo; il Torino ritorna a segnare nel Derby della Mole dopo ben 12 anni. Per la Juventus la partita si complica nettamente: infatti i Campioni d’Italia non riescono a trovare spazi per creare occasioni da gol, ed al 78’ viene espulso Lichsteiner per somma di ammonizioni. Il Torino sembra avere il controllo della partita, rischiando di passare addirittura in vantaggio. Ma proprio alla fine, a soli 2’’ dal termine, Andrea Pirlo con una conclusione da quasi 30 metri, regala i 3 punti alla Vecchia Signora. Cocente delusione per il Torino che, in controllo della partita, non riesce nemmeno a guadagnare un punto.

boom

Roma – Inter 4-2: è il big match del sunday night. I giallorossi, costretti a vincere dopo la vittoria della Juventus, battono una buona Inter in una partita ricca di gol. I padroni di casa partono subito forti, dominando la partita e creando anche qualche occasione. Il vantaggio arriva al 21’, quando Ljajic mette in mezzo una palla che Gervinho deve solamente spingere in porta. L’Inter non si scompone, e 4’ minuti più tardi rischia di pareggiare, con Kuzmanovic, che raccoglie in modo perfetto una lunga rimessa laterale, battuta da Campagnaro. De Sanctis però, si supera. Il pareggio arriva comunque al 36’, con un colpo di testa di Ranocchia su calcio d’angolo. Il primo tempo si chiude con un grande equilibrio, sia nel gioco, che nel risultato. Equilibrio che Holebas rompe, al 47’, con una grandissima azione personale. La reazione dell’Inter è da grande squadra: prima va vicina al pareggio con Osvaldo, con una sforbiciata. Poi riesce a pareggiare, ancora grazie al giocatore italo-argentino (57’), aiutato anche da una deviazione di Astori. Ma la partita è molto aperta, infatti al 61’ la Roma ripassa in vantaggio con Pjanic, che sfrutta un gran lavoro in area di rigore da parte di Francesco Totti. L’Inter, dopo il terzo vantaggio della Roma, cerca di rimettere la partita in equilibrio, ma al 92’ arriva il quarto gol giallorosso, ancora grazie al bosniaco, che insacca su calcio di punizione.

Tutte le altre partite della 13ª giornata di SerieA

La 13ª giornata di SerieA si apre con il classico anticipo delle 18.00, che vede protagoniste Sassuolo ed Hellas Verona. A passare in vantaggio sono gli ospiti, al 7’, con un colpo di testa di Moras. I neroverdi però, ribaltano la partita nella ripresa, grazie ai gol di Sansone (50’) e Taider (77’). Nell’altro anticipo (20:45), si affrontano Chievo Verona e Lazio. Partita che non decolla, e che finisce sul risultato di 0-0.  Nel pomeriggio domenicale, il Milan batte l’Udinese per 2-0 con una doppietta di Menez (65’, 75’). Il primo gol su rigore (espulso Domizzi per il fallo), il secondo grazie ad un’azione personale. Doppio giallo per Essien (71’). Grandi proteste nel dopo-partita per la direzione di gara dell’arbitro Valeri. Grande vittoria fuori casa per il Genoa, a Cesena. Le reti messe a segno da Matri (4’), Antonelli (7’) e Burdisso (43’), grazie ad una deviazione di Volta. Rigori sbagliati da Matri (30’) e Cascione (63’). Vittoria casalinga per il Palermo contro il Parma. Apre Dybala (37’), grazie ad un ottimo schema su punizione, pareggia Palladino (40’). Nella ripresa ci pensa Barreto (73’) a riportare in vantaggio i rosanero, con un calcio di punizione. Scialbo pareggio per 0-0 tra Empoli e Atalanta.

Tutti i risultati della 13ª giornata di SerieA

Sassuolo – Hellas Verona 2-1

Chievo Verona – Lazio 0-0

Cagliari – Fiorentina 0-4

Cesena – Genoa 0-3

Empoli – Atalanta 0-0

Milan – Udinese 2-0

Palermo – Parma 2-1

Juventus – Torino 2-1

Roma – Inter 4-2

01/12 Sampdoria – Napoli

Classifica aggiornata di SerieA

1. Juventus 34 pti.

2. Roma 31 pti.

3. Genoa 23 pti.

4. Napoli* 22 pti.

5. Sampdoria* 21 pti.

6. Milan 21 pti.

7. Lazio 20 pti.

8. Fiorentina 19 pti.

9. Udinese 18 pti.

10. Sassuolo 18 pti.

11. Inter 17 pti.

12. Palermo 17 pti.

13. Empoli 14 pti.

14. Hellas Verona 14 pti.

15. Torino 12 pti.

16. Cagliari 11 pti.

17. Atalanta 11 pti.

18. Chievo Verona 10 pti.

19. Cesena 8 pti.

20. Parma 6 pti.

Prossimo turno di SerieA

5/12 Fiorentina – Juventus 20.45

6/12 Roma – Sassuolo 18.00

6/12 Torino – Palermo 20.45

7/12 Napoli – Empoli 12.30

7/12 Atalanta – Cesena 15.00

7/12 Genoa – Milan 15.00

7/12 Parma – Lazio 15.00

7/12 Inter – Udinese 20.45

08/12 Cagliari – Chievo Verona 19.00

08/12 Hellas Verona – Sampdoria 21.00

Fonte immagini media: gazzetta.it

Biagio Dell’Omo