NAPOLI –  Un patto generazionale, conflitto, distinzione tra scuola criminalità e criminalizzazione, responsabilità dei soggetti, violenza visibile e violenza invisibile. Sono questi i temi affrontati durante il dibattito indetto dall’Assessore comunale alla scuola e all’istruzione, Annamaria Palmieri , moderato dal Presidente della commissione e manutenzione scuola, Arnaldo Maurino.
Maurino invita ad evitare slogan bocciamoli tutti riferendosi chiaramente alle parole pronunciate qualche giorno fa dalla Cortese.

Prende la parola il rappresentante degli studenti dell’istituto Giordani, Luigi Mondello: ”Il nostro collettivo è stato criminalizzato con parole del tipo questi studenti devono essere immediatamente allontanati dalle scuole della Campania. Non ci sentiamo assolutamente ascoltati. Ieri, la nostra Preside ha rifiutato il dialogo ed ha chiamato due volanti della digos”. ”I docenti – aggiunge una docente di filosofia di un istituto di Mugnano – si prendessero la responsabilità di un atto di disobbedienza”.

Tocca prendere la parola alla Preside del Galiani, Armida Filippelli:”Voglio fare una bella manifestazione di riconciliazione con i miei studenti. Negli anni – prosegue la Filippelli – abbiamo portato il Galiani  ad essere un’eccellenza del territorio. Se c’è un disagio  ne dobbiamo parlare insieme studiando nuove strategie.  Non puo essere stagionale la protesta, ne mi appassiona la bocciatura” – conclude la Filippelli.

Durissimo attacco del coordinamento studentesco KAOS: ”Prendiamo atto della mancanza di volontà di interloquire con gli studenti”. Poi la promessa: ”Non ci fermeremo certo qui. Il dialogo che i presidi concedono sono gli sgomberi”.

Al termine dell’assemblea gli studenti hanno chiesto ed ottenuto dal comune una presa di posizione netta dell’amministrazione contro le denunce ai danni degli studenti.

Pasquale De Laurentis

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNapoli, in fila per le tasse: anziano muore in sede Equitalia
Articolo successivoFisco: le osservazioni della Corte dei Conti
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II