MARIGLIANO – Mattina all’insegna delle proteste per gli studenti e le studentesse del liceo Scietifico Colombo di Marigliano.

”Questa mattina – dice uno studente siamo entrati in classe solo alla III ora ed abbiamo effettuato sciopero bianco restando in silenzio ed ignorando del tutto i docenti. Nella maggior parte delle classi gli studenti che hanno preso parte aderenti alla protesta hanno subito diverse sanzioni disciplinari”.

Alla base dell’agitazione odierna degli alunni c’è lo sgombero della scuola occupata avvenuto ieri mattina ad opera delle forze dell’ordine le quali hanno poi denunciato circa sessanta studenti.

”Non conosciamo chi sia stato a denunciarci – tuona lo studente – ma ad ogni modo i nostri docenti sapevano che saremmo stati sgomberati e stamattina si sono limitati a guardarci con pietà per dirci che erano dispiaciuti. Il nostro Dirigente poi  non ha neanche assistito allo sgombero per tutelarci e alla fine siamo stati trattati alla stessa stregua di un delinquente”.

L’occupazione della scuola, secondo quanto dichiarato dagli studenti era uno ”strumento” per sensibilizzare la platea studentesca sulla prossima Riforma della scuola, ribattezzata anche ‘la buona scuola di Renzi’
”Avevamo organizzato un laboratorio sulla riforma” – ribatte un altro studente.

Il dato che emerge chiaramente quest’anno sulle occupazione delle scuole sia nella città di Napoli che nella Provincia è il pugno duro adottato sia dai presidi che dalle forze dell’ordine.

Pasquale De Laurentis

 

CONDIVIDI
Articolo precedente“Sulla strada” di Kerouac, il simbolo del rifiuto
Articolo successivoLe proteine antigelo dei pesci antartici
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II