A Gennaio, Manolo Gabbiadini sarà, con molta probabilità, un giocatore del Napoli. Dopo l’infortunio di Insigne, che resterà fuori per almeno sei mesi, e Michu, l’attaccante doriano è stato scelto dalla dirigenza partenopea e dal tecnico spagnolo Rafa Benitez come colpo del mercato invernale.
Nella giornata di ieri, secondo indiscrezioni confermate da SKY sport e Sportitalia, c’è stato l’incontro negli uffici della Filmauro del presidente De Laurentiis tra Riccardo Bigon, d.s. del club partenopeo, e Silvio Pagliari, agente dell’attaccante della Sampdoria, il quale pare abbia avuto un esito positivo, con un accordo sull’ingaggio che il calciatore percepirebbe a Napoli, se davvero a Gennaio passerà alla corte di Benitez.
Il talento doriano era schizzato in cima alla lista di preferenze del club azzurro nelle scorse settimane, ma c’era l’ostacolo comproprietà, invece, Juve e Samp pare abbiano deciso per la cessione del calciatore, per la gioia del Napoli.
La cifra giusta del trasferimento dovrebbe aggirarsi attorno ai 13 milioni di euro, in modo da garantire una plusvalenza sia ai blucerchiati che ai bianconeri, cui andranno circa 6 milioni.
Con Mihajlovic, Manolo Gabbiadini ha giocato soprattutto da esterno destro del tridente, ma egli stesso si è sempre definito una prima punta; in ogni caso, può ricoprire tutti i ruoli dell’attacco ed è inoltre molto bravo sui calci piazzati. Per Gabbiadini quest’anno sono dieci le presenze e cinque le reti, tra campionato e coppa, in maglia blucerchiata.
Il profilo è quello giusto per il presidente De Laurentiis sempre attento ad investire sui giovani di prospettiva, soprattutto dopo la riforma Tavecchio su giovani ed extracomunitari (vedi articolo di Libero Pensiero: Serie A, ecco cosa cambia).
Fonte immagine in evidenza: SpazioNapoli
Lorenzo Russo