Roma – Sassuolo 2-2: la Roma, dopo il mezzo passo falso della Juventus a Firenze in SerieA, cerca di portarsi a -1 dai bianconeri. A far visita ai giallorossi è il Sassuolo, protagonista di un gran campionato fino ad ora. Partita bloccata nelle fasi iniziali, ma al 15’ arriva l’episodio inaspettato: De Sanctis controlla male un retropassaggio, e Zaza si avventa su di lui in scivolata, segnando il clamoroso 0-1. Passano 3’, e gli uomini di Di Francesco raddoppiano, ancora grazie al nazionale italiano, che imbeccato in profondità da Missiroli, sigla lo 0-2. La Roma, cerca di scrollarsi di dosso la tensione, e va vicina al gol con Holebas, che colpisce la traversa. All’inizio del secondo tempo le cose si mettono di male in peggio per la squadra capitolina. De Rossi da ultimo uomo, si fa togliere palla da Berardi, stendendolo subito dopo: doppia ammonizione, e Roma in 10. Gli ospiti addirittura vanno vicini allo 0-3, ma questa volta De Sanctis si supera. Al 77’ Vrsaljko commette fallo di mano in area: rigore per i padroni di casa, che viene realizzato da Ljajic. La Roma riesce addirittura a trovare il pareggio, in pieno extra time, ancora con il giocatore serbo, che sfrutta una palla vagante in area, e riporta i suoi a -3 dalla Juventus capolista.

yo 3

Napoli – Empoli 2-2: dopo i pareggi di Juventus e Roma, il Napoli prova ad avvicinarsi alle zone alte della classifica, consolidando il terzo posto. La partita però, ha un inizio nettamente opposto, perché al 19’ l’Empoli si porta in vantaggio, grazie ad un grande contropiede, finalizzato da Simone Verdi. Gli ospiti rischiano di andare addirittura sul 2-0, in due occasioni, con Maccarone e Tavano, ma entrambi da buona posizione, mettono fuori. Il raddoppio arriva comunque, nel secondo tempo, grazie a Rugani (53’), che la mette dentro, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Napoli da questo momento in poi si sveglia, e al 67’, accorcia le distanze, con un colpo di testa di Zapata. Entra De Guzman, al posto di Mertens, ed è lo stesso giocatore olandese a firmare il 2-2 al 72’. I partenopei cercano addirittura i 3 punti, ma un grandissimo Sepe gli nega la gioia del terzo gol valevole per consolidare il terzo posto in SerieA.

Inter – Udinese 1-2: nel posticipo delle 20:45, va in scena la prima a San Siro di Mancini, dopo il suo ritorno. L’avversario è l’Udinese dell’ex Stramaccioni. La partita è abbastanza bloccata nel primo tempo. Unico lampo è una traversa clamorosa di Kovacic. Agli sgoccioli della prima frazione di gioco, però, l’Inter passa in vantaggio: Guarin inventa, Icardi finalizza con grande freddezza. Nel secondo tempo la partita cambia nettamente, e l’Udinese sembra dominare. Il pareggio arriva al 60’, con Bruno Fernandes, che con un tocco morbido, batte Handanovic. Una decina di minuti dopo arriva anche il vantaggio: scellerato retropassaggio di Palacio, che serve Thereau, il quale supera il portiere, e completa la rimonta friulana.

yo

Tutte le altre partite della 14ª giornata di SerieA

La 14ª giornata di SerieA si apre venerdì, con la partita tra Fiorentina e Juventus. Nessuna delle due squadre riesce a prendere il controllo della partita, che finisce 0-0. L’anticipo del sabato delle 20.45 vede sfidarsi Torino e Palermo. Partita che finisce sul risultato di 2-2. Le reti messe a segno da Rigoni (16’), Martinez (35’), Dybala (43’) e Glik (63’). Nel pomeriggio domenicale vince il Genoa a Marassi, contro un Milan senza idee. La rete decisiva è di Antonelli , che porta la sua squadra al terzo posto solitario. Una Lazio corsara, vince in rimonta in casa di un Parma, sempre più in crisi nera. In vantaggio ci vanno proprio i padroni di casa con un colpo di testa di Palladino (45’). La Lazio pareggia i conti subito dopo con Stefano Mauri (45’ +3). Nel secondo tempo arriva il definitivo vantaggio, con Felipe Anderson (59’). Vittoria in rimonta anche per l’Atalanta, che batte un Cesena a lungo padrone del campo. Nel primo tempo la doppietta di Defrel (31’, 43’) sembra chiudere i giochi, ma nel finale di tempo arriva il gol di Benalouane, che insacca con una bellissima girata. La rimonta si concretizza definitivamente nella ripresa, grazie alle reti di Stendardo (50’) e Moralez (52’).

Tutti i risultati della 14ª giornata di SerieA

Fiorentina – Juventus 0-0

Roma – Sassuolo 2-2

Torino – Palermo 2-2

Napoli – Empoli 2-2

Atalanta – Cesena 3-2

Genoa – Milan 1-0

Parma – Lazio 1-2

Inter- Udinese 1-2

8/12 Cagliari – Chievo Verona

8/12 Hellas Verona – Sampdoria

Classifica aggiornata di SerieA

  1. Juventus 35 pti.
  2. Roma 32 pti.
  3. Genoa 26 pti.
  4. Napoli 24 pti.
  5. Lazio 23 pti.
  6. Sampdoria * 22 pti.
  7. Milan 21 pti.
  8. Udinese 21 pti.
  9. Fiorentina 20 pti.
  10. Sassuolo 19 pti.
  11. Palermo 18 pti.
  12. Inter 17 pti.
  13. Empoli 15 pti.
  14. Hellas Verona* 14 pti.
  15. Atalanta 14 pti.
  16. Torino 13 pti.
  17. Cagliari* 11 pti.
  18. Chievo Verona* 10 pti.
  19. Cesena 8 pti.
  20. Parma 6 pti.

Prossimo turno di SerieA

13/12 Palermo – Sassuolo 18.00

13/12 Lazio – Atalanta 20-45

14/12 Juventus – Sampdoria 12.30

14/12 Genoa – Roma 15.00

14/12 Parma – Cagliari 15.00

14/12 Udinese – Hellas Verona 15.00

14/12 Cesena – Fiorentina 18.00

14/12 Milan – Napoli 20.45

15/12 Empoli – Torino 19.00

15/12 Chievo Verona – Inter 21.00

Fonte immagini media: google.it

Biagio Dell’Omo