Venerdi 12 dicembre 2014 è stato indetto lo sciopero generale dalle associazioni CGIL e UIL, in risposta alle politiche del governo Renzi.

Susanna Camusso, segretario generale CGIL, si era così espressa al riguardo al momento dell’annuncio“sui temi della legge di stabilità e del Jobs Act abbiamo registrato un’importante convergenza e abbiamo convenuto di fare uno sciopero generale con manifestazioni territoriali il 12 dicembre”.

Molta confusione e cattiva informazione è stata fatta per quanto concerne il settore dei trasporti, infatti, le associazioni sindacali avrebbero dichiarato di aver scelto la data – inizialmente prevista per il 5 dicembre – in accordo con il Garante, il quale ha però prontamente smentito – interpellato da Huffpost – “nessun contatto anche informale dei sindacati con l’autorità di garanzia. Si conferma per il 12 una parziale irregolarità, come già segnalato nei giorni scorsi. Questo a meno che i sindacati decidano di escludere dalla mobilitazione il comparto ferroviario”. Lo stesso aveva infatti dichiarato che lo sciopero del 12 dicembre 2014 non avrebbe potuto riguardare il settore del trasporto aereo, ferroviario, a livello nazionale, e del trasporto pubblico locale, a livello territoriale, evidenziando un’irregolarità formale della proclamazione, in quanto non sarebbe stata rispettato l’intervallo minimo di 10 giorni tra scioperi nello stesso settore – per una precedente proclamazione per il 13 e 14 dicembre – in accordo con la legge 146 del 1990.

Difatti, contrariamente a quanto affermato dal Garante, vi saranno, invece, disagi anche per quanto concerne i trasporti nelle principali città italiane. Per quanto riguarda la zona di Napoli e provincia, Libero Pensiero, al fine di fare chiarezza sulla vicenda, ha contattato l’ Ente Autonomo Volturno – EAV, servizio ferroviario relativo ai servizi di Cumana, Circumflegrea e Circumvesuviana, che ha infatti ammesso di non poter garantire la regolare attività per la giornata del 12 dicembre 2014, pertanto il servizio ferroviario  potrebbe non essere assicurato dalle ore 08:00 alle ore 14:30. 

 Sciopero del 12 dicembre 2014, il comunicato EAV

Per effetto dello sciopero proclamato dalle Organizzazioni Sindacali CGIL-UIL, cui ha aderito il Sindacato OR.S.A., il giorno
12 dicembre 2014 il servizio potrà subire ritardi, limitazioni e soppressioni, dalle ore 08.00 alle ore 14.30.

Prima dell’inizio dello sciopero previsto le ultime partenze garantite saranno:

M.SANTO – T.GAVETA 08.01
M.SANTO – LICOLA 08.03
T.GAVETA – M.SANTO 08.20
T.GAVETA – F.GROTTA 08.40
LICOLA M.SANTO 08.43

Al termine dello sciopero le prime partenze garantite saranno:

M.SANTO – T.GAVETA 14.41
F.GROTTA – M.SANTO 14.30
M.SANTO – LICOLA 14.43
T.GAVETA – M.SANTO 14.40
M.SANTO – M.SANTO 14.43
LICOLA – M.SANTO 14.32

 

Fabio Fin