Siamo arrivati a Dicembre ed è già finito un quarto della regular season. Oggi vogliamo stilare il Top 10 Power Ranking, tenendo in conto del risultato generale ma anche della situazione specifica che stanno attraversando le squadre.

1.Golden State

Primi nella Top 10 Power Ranking sono i guerrieri di Golden State. Primi ad Ovest e di conseguenza dell’intera lega, considerato il livello della Eastern Conference. Kerr, nonostante sia al primo anno come coach, si è rivelato un ottimo allenatore. Gli Splash Brothers, Stephen Curry e Klay Thompson, stanno giocando divinamente. Se poi Draymond Green tira fuori prestazioni da 31 punti come contro Chicago, Golden State è già in finale quest’anno.

2.San Antonio 

Sempreverdi Spurs. Popovich non si sta neanche sprecando a far giocare i suoi veterani, dato che vince anche con la panchina. A proposito di panchina, devono ancora tornare Thiago Splitter e Mills, che andranno ad aiutare Kawhi, Diaw, i Big Three e anche il “nostro” Marco Belinelli che è in grande crescita. Ci sarebbe da chiedersi che NBA sarebbe senza Spurs

 

3.Portland

Quintetto oramai collaudato per i Blazers che ora hanno anche reso molto più solido il contributo dalla panchina grazie a Blake e Kaman. Batterli in casa sembra quasi impossibile, ma dovrebbero migliorare le loro prestazioni in trasferta. Il problema è sempre il solito: a Ovest hanno possibilità di mantenere il ritmo?

4.Memphis 

Dopo l’inizio di stagione strabiliante, i Grizzlies hanno avuto un piccolo calo che li ha fatti scivolare subito in quarta posizione ad Ovest. Gasol e Randolph, nonostante gli anni che passano, risultano essere una delle coppie più forti sotto canestro e ai Playoff continueranno a dare filo da torcere agli avversari.

5.L.A. Clippers 

Dopo una partenza traballante, i Clippers hanno ingranato la marcia. Doc Rivers ha scosso fortemente la squadra e soprattutto Blake Griffin ha risposto. JJ Redick ha ritrovato il tiro da dietro l’arco e, considerato il momento negativo di Jamal Crawford, è solo oro colato. Non basta il solo Crawford, ci vuole anche il contributo del resto della panchina.

6.Dallas

I veterani di qualità ci sono, un allenatore a cinque stelle c’è, Dirk e Monta Ellis ci sono e le partite punto a punto le vincono loro. Cosa manca alla squadra per vincere? Un Chandler Parsons più incisivo e una difesa più solida, anche perché stiamo parlando del miglior attacco dell’intera lega.

7.Houston 

Nonostante la bufera che si abbattuta sui Rockets, privandoli di Howard, la squadra continua a vincere e le poche sconfitte ne sono una conferma. James Harden non sarà un grande difensore, ma è il leader della squadra e la sta portando alla vittoria da solo. Viene da chiedersi se OKC abbia fatto bene a rinunciare ad Harden per tenere Ibaka e Westbrook…

8.Cleveland

Piano piano i Cavaliers cominciano a risalire la china. Nonostante l’inizio fosse da dimenticare, il talento complessivo della squadra pesa nella Eastern Conference e ora Cleveland si trova in quarta posizione. La difesa lentamente migliora, ma ci sono ancora troppi svarioni. Speriamo che LBJ non si arrabbi più come qualche settimana fa.

9.Toronto

Con DeRozan fuori dai giochi c’è stato un lieve calo difensivo ma nulla di grave. Kyle Lowry e Valanciunas guidano la squadra con le loro prestazioni e ad Est sono la squadra più solida. Bisogna vedere se questa solidità durerà fino ai Playoff o il palloncino scoppierà prima.

10.Atlanta

Chiudiamo la Top 10 Power Ranking con Atlanta. Gli Hawks stanno solo vivendo un momento positivo, questo è poco ma sicuro, ma il suddetto momento li ha portati in seconda posizione ad Est. Che possano continuare così e magari approfittare del livello non eccelso della Conference? Certo, se Kyle Korver continuerà a tirare con il 50% da 3…

Fonte immagine in evidenza: NBA.com
Fonte immagine media: NBA.com/Bleacherreport.net

Luca Adami