NAPOLI –  ”Non mi interessa scegliere Totò o Peppino o il peggiore e il migliore”.
Con queste inequivocabili parole, Nichi Vendola conclude all’assemblea regionale di Sel ratificando di fatto l’alleanza con De Magistris e annunciando un programma per la Campania assolutamente antirenziano.

”Se il Pd scappa dalla sinistra, la sinistra non può che scappare dal Pd. Le primarie – prosegue il Presidente di Sel sono nate con me in Puglia, ma oggi a Napoli e in Campania un modello per allargare la partecipazione è stato piegato dalla cattiva politica, agli interessi lobbistici e anche dalla criminalità”.

Interviene De Magistris che dice in riferimento a Bagnoli: ”Stanno commissariando un pezzo di città. C’è lo spazio e l’esigenza di un movimento che inglobi la regione del sud sul modello gramsciano, un sud artefice del proprio destino”.

”Lo Sblocca Italia – ribatte il Governatore della Puglia è contro le comunità e va contro gli interessi di Bagnoli e della Campania. Nel consiglio regionale della Campania si fatica a percepire un modello alternativo a Caldoro”.
Poi un messaggio al Sindaco:”Chiediamo a De Magistris se è disponibile al rilancio, che non passo per la ricomposizione della giunta, ma per una idea di Napoli europea. Possiamo fare molta strada insieme con De Magistris.
Noi insieme con De Magistris sfidiamo il Pd sul programma e quello che proponiamo è antirenziano”.

Intanto per la corsa a Palazzo Santa Lucia si fanno sempre più insistenti le voci che vorrebbero i parlamentari Scotto e De Cristofaro tra i ‘papabili’, soprattutto se dovesse scendere in campo dall’altra parte l’ex ‘amico’ Gennaro Migliore in quota Pd. Simbolo e nome già ci sono ”Campania bene comune”, staremo a vedere …

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteAnarchy in the U.K.: news, dai Queen ai Coldplay
Articolo successivoNAPOLI, studenti occupano il Liceo Mercalli
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II