ASI NAPOLI, MARCIANO (PD): ASSICURARE GARANZIE FORMALI PER CONVOCAZIONE SINDACI

Napoli, 15 Dicembre – “È decisamente un fatto positivo che si provveda a dare ordine al Consorzio Asi di Napoli, provando a superare un ventennale commissariamento, soprattutto in una fase come questa, in cui bisogna dare certezze e riferimenti competenti al sistema delle imprese napoletane e campane. È dunque indispensabile arrivare alla riunione di giovedì prossimo avendo un’Assemblea dei sindaci che è nella sua piena legittimità formale e, dunque, nelle condizioni di poter votare gli organi consortili”.

Così il vicecapogruppo regionale del Partito Democratico, Antonio Marciano, in merito alle elezioni degli organi del Consorzio Asi della provincia di Napoli, in calendario giovedì 18 dicembre.

“Presupposto che diventa a maggior ragione necessario dopo i rilievi pesanti e articolati contenuti nella relazione del Collegio dei Revisori dei Conti dei giorni scorsi, che innanzitutto ribadisce il consistente deficit patrimoniale del Consorzio, che alla data dell’ultimo bilancio approvato per l’esercizio 2011 ammontava quasi 12 milioni e mezzo di debiti. Ma apre anche a più di una perplessità, in particolare per lo stato del versamento delle quote associative, perché non risulta accertato un diretto rapporto proporzionale degli enti aderenti al Consorzio rispetto alla relativa quota di sottoscrizione né un criterio univoco per la determinazione delle quote di sottoscrizione da parte dei Comuni, così come, ancora, non è stato possibile appurare se il socio fondatore Banco di Napoli abbia formalizzato il recesso dal Consorzio”, spiega il consigliere.

“Dubbi ai quali l’attuale Commissario Marchiello è chiamato a rispondere, prima di lasciare ai sindaci la responsabilità della scelta dei nuovi organi del Consorzio”, conclude Marciano.