Dal 14 Dicembre 2014 al 6 Gennaio 2015 ci sarà la Mostra dell’arte Presepiale settecentesca a Napoli, precisamente al Castel dell’Ovo presso la Sala delle Antiche Carceri.

L’evento, promosso dall’Unpli provinciale di Napoli, è gratuito e la mostra sarà aperta al pubblico dal lunedi al sabato, dalle ore 9:00 alle 14:00 e dalle ore 15:00 alle 18:00, e domenica dalle ore 9:00 alle 14:00.

L’intento è quello di sponsorizzare la tradizione partenopea dell’arte presepiale sensibilizzando il pubblico alla partecipazione ed invitando gli artigiani ad esporre le loro opere più belle.

Il presepe settecentesco napoletano rappresenta, infatti, una delle tradizioni più antiche della nostra società, che ci accompagna da generazioni e differisce dal semplice presepe proprio per la sua forte multiculturalità.

10859836_414351798717690_124630493_n

Il presepe ha origine dalle antiche rappresentazioni sacre del periodo delle feste natalizie, dalle quali san Francesco avrebbe tratto l’idea del presaepe, che dal latino vuol dire mangiatoia, realizzandolo per la prima volta in un bosco presso Greccio, nel Natale del 1223.

Solamente alla fine del 200 apparvero rappresentazioni artistiche della Natività. La più antica è l’Oratorium praesepis di Arnolfo di Cambio, conservato a Roma nella basilica di Santa Maria Maggiore.

Nel 1340 la regina Sancia d’Aragona (moglie di Roberto d’Angiò) regalò alle Clarisse un presepe per la loro nuova chiesa e la statua della Madonna è esposta nel museo di San Martino.

Altri esempi risalgono al 1478, con un presepe di Pietro e Giovanni Alemanno, di cui ci sono giunte a noi dodici statue per la chiesa di San Giovanni a Carbonara ,esposto al Museo di San Martino di Napoli, e il presepe di marmo del 1475 di Antonio Rossellino, visibile a Sant’Anna dei Lombardi.

La tradizione si estende nei secoli successivi con presepi monumentali in marmo o in legno, realizzati e conservati in chiese dell’Italia centro meridionale dove resterà forte la passione fino a trasformarla in arte pregiata.

10863601_414351838717686_1571044097_n

Sabrina Mautone

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerieB: Maietta agguanta il Frosinone. Carpi in fuga
Articolo successivoI Razzie Awards e i peggiori registi degli ultimi cinque anni

Sabrina Mautone nasce a Napoli il 18 Maggio 1996. Laureata in Lingue, culture e letterature moderne europee alla Federico II e laureanda presso l’Università Statale di Milano in Lingue moderne per la comunicazione e cooperazione internazionale. Amante della scrittura, letteratura e fotografia. Vince il premio Librandosi da giovanissima.