Vibra la Liga nella 15ª giornata di campionato. Il Real Madrid mette a segno la sua ventesima vittoria consecutiva, mentre dietro rallentano il Barcellona fermato a Getafe sullo 0-0 e l’Atletico Madrid, sconfitto per 1-0 in casa dal Villareal, restando rispettivamente a -4 e a -7 della vetta. Il Siviglia non riesce ad approfittare del tonfo casalingo dell’Atletico e fallisce l’aggancio, non andando oltre lo 0-0 casalingo contro la matricola terribile Eibar. Torna alla vittoria dopo diverse settimane il Valencia, ora a -2 dal Siviglia e un po’ più vicino al gruppone di testa, chiudendo la partita contro il Rayo Vallecano già nel primo tempo con un perentorio 3-0. Un pareggio sofferto sotto il diluvio di San Sebastian nel derby basco di metà classifica tra la Real Sociedad di Moyes e l’Atheltic Bilbao, prossimo avversario del Toro in Europa League. Nel posticipo del lunedì, il Deportivo La Coruña conquista 3 punti pesantissimi nello scontro diretto contro l’Elche.

Almeria – Real Madrid 1-4: prosegue la marcia trionfale delle merengues, che registrano la loro ventesima vittoria consecutiva nella sfida testa-coda sul campo dell’apparente vittima sacrificale Almeria, reduce da 6 sconfitte nelle ultime sette partite. Apparente perché gli andalusi, ringalluzziti dal cambio di allenatore e dallo stadio stracolmo, si dimostrano tenaci e orgogliosi e attaccano sin da subito gli uomini di Ancelotti, impensierendo Casillas per ben due volte nei primi dieci minuti. Una traversa di Kroos riporta in partita un Real forse stupito dalla partenza veemente dei padroni di casa, e alla mezz’ora segna con un gol splendido di Isco il quale, da posizione defilata, prima finta per due volte su un difensore e poi accarezza il pallone inventando una traiettoria a giro degna di Del Piero e Mario Basler per portare in vantaggio i galacticos. Chi si aspetterebbe un Almeria arrendevole, ha sbagliato partita. La reazione dei padroni di casa è immediata e rabbiosa, tanto da pareggiare i conti con una bordata da trenta metri di Verza su cui Casillas non può proprio arrivare. 1-1 e l’Almeria, sospinta dal proprio pubblico adesso gioca in 12, che sono comunque sempre pochi contro questo Real, il quale al 41’ approfitta di un errore difensivo per tornare in vantaggio grazie a un colpo di testa di Bale. Il coraggio degli andalusi, però, non si spegne neanche nella ripresa, e la partita prosegue a ritmi indiavolati, con la difesa dei blancos spesso in difficoltà. Al 62’ l’arbitro assegna un rigore all’Almeria. Paradiso o inferno dagli undici metri, e Casillas sceglie per loro : parato. L’Almeria subisce il colpo psicologico, non ne ha più e il Real prende ossigeno e dilaga nel finale, grazie ad una doppietta di Cristiano Ronaldo, fino a quel momento anonimo. Ancelotti a fine partita rende onore ai tenaci avversari dichiarando che il risultato è stato bugiardo.

Getafe- Barcellona 0-0: a due passi da Madrid, il Barcellona tenta di tenere il passo del Real Madrid sul campo del Getafe. Sotto una pioggia battente, Luis Enrique lascia a riposo Iniesta e Piqué e deve anche rinunciare a Neymar, rimasto a casa con una lieve distorsione alla caviglia, mentre gli 11 di casa allenati dall’ex milanista Cosmin Contra sono in piena emergenza difensiva. Inizio blando, ritmo basso e poche occasioni per i blaugrana, che tentano di sfiancare pian piano i padroni di casa, i quali hanno optato per un catenaccio vecchia maniera per frenare Messi & co. L’arbitro, imparzialissimo anche in questo, nega due rigori evidenti, uno per parte. Nel secondo tempo, i tentativi di scardinare la porta di casa da parte dei catalani si fanno più intensi e ritrovano un Messi fino a quel momento rimasto in ombra, ma la fitta trama di difensori in maglia blu, la traversa (su punizione della Pulce) e le imprecisioni impediscono di trovare il vantaggio ai blaugrana, che vedono allontanarsi gli odiati blancos adesso lontani 4 punti.

Atlético Madrid – Villareal 0-1: la sorpresa della giornata arriva dal Vicente Calderón. Nella settimana del pugno duro della società biancorossa contro gli ultras del Frente Atletico, implicati negli scontri che hanno portato alla morte di un tifoso del Deportivo La Coruña due settimane fa, gli uomini del Cholo Simeone incappano in una sorprendente sconfitta casalinga, dopo ben 27 risultati utili consecutivi tra le mura di casa. I campioni di Spagna, che in difesa ritrovano Miranda in coppia con Godin, attaccano sin dal primo minuto e a ritmi altissimi, grazie ad un imprendibile Arda Turan, vera e propria croce per gli 11 in giallo che però, comunque, tengono testa ai colchoneros, tanto da concedere loro la prima vera occasione solo al 38’ minuto con Tiago, nonostante i ritmi molto alti della gara. Nella ripresa invece la partita si fa più tesa ma al tempo stesso più equilibrata, con continui capovolgimenti di fronte e anche interventi piuttosto duri. Cherisev e l’ex Racing Avellaneda Vietto mettono paura al Calderón, mentre per l’Atletico è Mandzukic per due volte a rischiare il gol. Sul primo tentativo ci si mette il portiere Asenjo, sul secondo invece è l’arbitro, che decide di annullare il gol per una presunta spinta dell’attaccante croato ai danni di Gabriel. I padroni di casa ci provano, inserendo Griezmann e Cerci per l’assalto finale, ma nel forcing finale dell’Atletico arriva la beffa. Minuto 85′ , Vietto riceve palla sulla trequarti, riesce ad evitare Godin e dal limite dell’area porta in vantaggio il Villareal. Il rabbioso assalto finale dei biancorossi si rivela inutile, e alla fine è il Sottomarino giallo a passare. Dopo questa sconfitta l’Atletico piomba a -7 dalla vetta occupata dai cugini madridisti, e a -3 dal Barça, e vede avvicinarsi pericolosamente il Siviglia, il quale ha fallito clamorosamente l’aggancio pareggiando 0-0 in casa con l’Eibar.

Tutte le altre partite della 15ª giornata di Liga

Valencia – Rayo Vallecano 3-0 ( Feghouli 2, Piatti)
Cordoba – Levante 0-0
Malaga – Celta Vigo 1-0 (Samu)
Espanyol – Granada 2-1 (Felipe Caicedo, Stuani ; El Arabi)
Siviglia – Eibar 0-0
Real Sociedad – Athletic Bilbao 1-1 (Vela ; De Marcos)
Deportivo La Coruña – Elche 1-0 (Farina)

Classifica aggiornata della Liga

  1. Real Madrid 39 pti.
  2. Barcelona 35 pti.
  3. Atletico Madrid 32 pti.
  4. Siviglia 30 pti.
  5. Valencia 28 pti.
  6. Villareal 27 pti.
  7. Malaga 27 pti.
  8. Celta Vigo 20 pti.
  9. Eibar 20 pti.
  10. Atheltic Bilbao 19 pti.
  11. Espanyol 17 pti.
  12. Rayo Vallecano 17 pti.
  13. Getafe 16 pti.
  14. Real Sociedad 14 pti.
  15. Levante 14 pti.
  16. Deportivo La Coruña 13 pti.
  17. Granada 12 pti.
  18. Cordoba 11 pti.
  19. Almeria 10 pti.
  20. Elche 10 pti.

Il prossimo turno della Liga

19 Dicembre ore 20.45 Celta Vigo – Almeria
20 Dicembre ore 16 Barcellona – Cordoba
20 Dicembre ore 18 Levante – Real Sociedad
20 Dicembre ore 20 Eibar – Valencia
20 Dicembre ore 22 Rayo Vallecano – Espanyol
21 Dicembre ore 12 Villareal – Deportivo La Coruña
21 Dicembre ore 17 Granada – Getafe
21 Dicembre ore 19 Elche – Malaga
21 Dicembre ore 21 Athletic Bilbao – Atletico Madrid
4 Febbraio Real Madrid – Siviglia

Michele Mannarella