NAPOLI – Aria tesa all’ISIS Elena di Savoia di Largo S.Marcellino, dove stamane alle 6, la polizia è giunta per un blitz nella scuola occupata. Secondo la ricostruzione degli studenti, gli agenti sarebbero entrati nella scuola forzando il portone secondario e danneggiando successivamente quello che si trova all’entrata principale. ”Siamo stati minacciati e uno di loro (Digos) ha dato uno schiaffo ad uno dei nostri compagni” – ribatte una studentessa. Sempre nella giornata di ieri, (17 Dicembre) secondo quanto riportato da studenti, all’ ITIS Righi nel giorno dell’occupazione una guardia della vigilanza privata avrebbe preso in ostaggio un ragazzo puntandogli contro una pistola.

italia

Solo poche settimane fa alcuni studenti del Liceo GB.Vico e dell’ITI Giordani venivano denunciati, mentre a Roma durante il corteo contro il Jobs Act diversi minorenni venivano brutalmente manganellati.

LA PROTESTA – L’istituto superiore di Largo S.Marcellino è in mobilitazione da oltre due settimane.
L’occupazione, secondo quanto affermano gli studenti è avvenuta dopo che la Preside ha ignorato e rigettato la richiesta di un’autogestione, aderendo così ad una protesta nazionale contro il governo Renzi. Al centro della mobilitazione il Jobs Act, lo Sblocca Italia e la Buona Scuola di Renzi. ”Oggi occupare – aggiunge una studentessa – è un atto di coraggio. Come un po’ in tutta Napoli abbiamo subito vili attacchi repressivi da presidenza e questura, con ben 20 denunce. Chiediamo il ritiro delle denunce e le dimissione della Preside, altrimenti continueremo a mobilitarci anche nelle strade”.

Pasquale De Laurentis

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteMagic in the Moonlight e la magia di Woody Allen
Articolo successivoLa bufala del “reddito di cittadinanza di 600 euro ai residenti migranti”

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II