Cagliari – Juventus 1-3: la squadra di Allegri parte subito forte: prima il colpo di testa di Llorente, parato da Cragno, poi il gol di Tevez (3’) nell’azione dopo, su ribattuta dello stesso portiere. Il Cagliari cerca di farsi vedere in modo abbastanza timido dalle parti di Buffon. Il più combattivo appare Ekdal, che con un colpo di testa, mette in difficoltà il capitano juventino. Al 15’ i bianconeri raddoppiano con un fantastico destro di Arturo Vidal, che risponde alle tante critiche, dopo un periodo non certo positivo. Il primo tempo si conclude con un netto dominio ospite. Dominio che viene ribadito anche nella ripresa, quando al 50’ Llorente controlla un ottimo lancio di Pirlo, e insacca lo 0-3 che sembra chiudere i conti. Un quarto d’ora dopo, il Cagliari riesce inutilmente a ridurre lo svantaggio, grazie al colpo di testa di Rossettini. Nel finale occasione per il subentrato Morata, che non riesce ad indirizzare un pallonetto, che finisce a lato.

yo1

Roma – Milan 0-0: nell’anticipo serale delle 20.45, all’Olimpico si affrontano Roma e Milan. I giallorossi devono cercare di tenere il passo della Juventus, portatasi a +4 dopo la vittoria di Cagliari. Passano 2’, e gli ospiti subito cercano di far male agli avversari, con Honda che dalla distanza cerca di impensierire Morgan De Sanctis, non riuscendoci. Il portiere ex-Napoli ha un incertezza, e subito Poli si fionda sul pallone, spedendolo addosso all’estremo difensore, che si salva. La Roma cerca di scuotersi, e lo fa grazie a Florenzi e Gervinho. In entrambe le occasioni il Milan riesce a salvarsi, grazie a deviazioni, o parate di Diego Lopez. Nel finale di tempo da segnalare una grandissima conclusione di Mexes, quasi da centrocampo, su cui De Sanctis riesce ad intervenire. Nel secondo tempo i rossoneri riescono quasi a tenere a bada gli attacchi della Roma, rendendosi anche pericoli con Menez. Al 70’ però Armero interviene con la mano, e si becca il secondo giallo, lasciando i suoi in 10 uomini. I padroni di casa però, non riescono comunque a passare in vantaggio, malgrado l’occasione di Gervinho, che dopo un uno-due con Yanga Mbiwa, spara il pallone addosso a Diego Lopez.

Inter – Lazio 2-2: la giornata si chiude con il big match tra Inter e Lazio. Partita non eccelsa dal punto di vista tecnico, ma dalle mille emozioni. Il primo tempo è letteralmente dominato dalla Lazio, che passa in vantaggio dopo soli 2’, con un grandissimo inserimento in area di Felipe Anderson. Il giocatore brasiliano è sicuramente l’uomo più pericoloso, e al 37’ firma addirittura la sua doppietta personale con una bellissima azione personale. Nel secondo tempo però, arriva la reazione nerazzurra. Prima un’occasione capitata sui piedi di Icardi, poi il gol del 1-2, firmato da Kovacic (66’), con un fantastico tiro al volo da fuori area. All’80’ la partita ritorna addirittura in equilibrio, grazie al primo gol in campionato di Palacio, che finalmente si sblocca. La squadra di Mancini nel finale, ha addirittura l’occasione per passare in vantaggio, ma Marchetti nega la doppietta a Kovacic, e i 3 punti alla sua squadra.

yo3

Tutte le altre partite della 16ª giornata di SerieA

L’altro anticipo del giovedì, oltre Cagliari – Juventus, vede coinvolte Napoli e Parma. Gli azzurri si impongono facilmente, con i gol di Zapata (19’) e il rigore di Mertens (30’). Alle 18.00 di sabato si affrontano Sassuolo e Cesena. Gli uomini di Di Francesco passano in vantaggio con un calcio di rigore di Zaza (76’), ma i romagnoli agguantano il pareggio al 94’ con un colpo di testa di Ze Eduardo. Il derby di Verona è partita del lunch match domenicale. A spuntarla è il Chievo, grazie ad un colpo di testa di Paloschi all’81’. Nel pomeriggio domenicale 3 pareggi, ed una sola vittoria, quella casalinga del Torino, che riesce ad imporsi sul Genoa (prima sconfitta esterna). A passare in vantaggio sono proprio gli ospiti con un gol di Iago (42’), ma i granata ribaltano il risultato nella ripresa grazie ad un’improbabile doppietta di Glik (52’, 63’). Pareggio pirotecnico tra Atalanta e Palermo. Dominio ospite nel primo tempo con i gol di Rigoni (6’) e Vasquez (16’, 45’ +1), intervallati da un rigore di Denis (40’). Nella ripresa i bergamaschi completano la rimonta con i gol di Moralez (55’), e ancora di Denis (76’). Nemmeno la Fiorentina riesce ad andare oltre il pareggio, contro un ottimo Empoli. Vargas (44’) apre le marcature con un grandissimo gol dalla distanza, ma nella ripresa Tonelli (57’) pareggia i conti. Grande partita anche quella che vede coinvolte Sampdoria ed Udinese. Passano prima in vantaggio i blucerchiati, con Obiang (15’). L’Udinese però ribalta subito il risultato con Geijo (31’) ed un colpo di testa di Danilo (34’). Nella ripresa Gabbiadini (60’) firma il definitivo 2-2.

Tutti i risultati della 16ª giornata di SerieA

  • Cagliari – Juventus 1-3
  • Napoli – Parma 2-0
  • Sassuolo – Cesena 1-1
  • Roma – Milan 0-0
  • Hellas Verona – Chievo Verona 0-1
  • Atalanta – Palermo 3-3
  • Fiorentina – Empoli 1-1
  • Sampdoria – Udinese 2-2
  • Torino – Genoa 2-1

Classifica aggiornata di SerieA

  1. Juventus 39 pti.
  2. Roma 36 pti.
  3. Lazio 27 pti.
  4. Napoli 27 pti.
  5. Sampdoria 27 pti.
  6. Genoa 26 pti.
  7. Milan 25 pti.
  8. Fiorentina pti.
  9. Udinese 22 pti.
  10. Palermo 22 pti.
  11. Inter 21 pti.
  12. Sassuolo 20 pti.
  13. Empoli 17 pti.
  14. Torino 17 pti.
  15. Hellas Verona 17 pti.
  16. Chievo Verona 16 pti.
  17. Atalanta 15 pti.
  18. Cagliari 12 pti.
  19. Cesena 9 pti.
  20. Parma* 6 pti.

*1 punto di penalizzazione

Prossimo turno di SerieA

05/01 Lazio – Sampdoria 20.45

06/01 Udinese – Roma 12.30

06/01 Chievo Verona – Torino 15.00

06/01 Empoli – Hellas Verona 15.00

06/01 Genoa – Atalanta 15.00

06/01 Milan – Sassuolo 15.00

06/01 Palermo – Cagliari 15.00

06/01 Parma – Fiorentina 15.00

06/01 Cesena – Napoli 18.00

06/01 Juventus – Inter 21.00

Fonte immagini media: gazzetta.it

Biagio Dell’Omo