Luigi Gallo (M5S): Lettera al Prefetto per chiedere trasparenza sull’operato del Comune di Torre Annunziata

Luigi Gallo, parlamentare campano del Movimento Cinque Stelle ha scritto al prefetto di Napoli per chiedere informazioni e trasparenza per i cittadini sull’operato del Comune di Torre Annunziata.

“Nel Comune di Torre Annunziata – ha denunciato Gallo – non c’è quella serenità per poter affermare di essersi liberati della zona grigia che attenta al regolare funzionamento dell’attività amministrativa di Torre Annunziata. Dopo le prescrizioni prefettizie tutto resta ancora nebuloso e vorrei avere dal prefetto parole chiare che chiarisca ai cittadini se persistono o meno nel comune condizionamenti esterni da parte della criminalità locale”.

Luigi Gallo ha chiesto alla Prefettura di rendere pubblica l’attività ispettiva così che i cittadini possano comprendere se questa amministrazione sta facendo di tutto per debellare i fenomeni di illegalità. Intervento che fu già oggetto di una specifica interrogazione al Ministro dell’Interno Angelino Alfano. “I giornali locali – ha proseguito Gallo – hanno riportato tra le anomalie di questo comune i servizi cimiteriali che allo stato risultano di fatto monopolizzati da poche ditte, con anomalo e disinvolto ricorso al sistema del subappalto. Gravi criticità presenterebbero anche le concessioni demaniali oltre che le autorizzazioni rilasciate a determinati esercizi commerciali e pubblici e nell’esecuzione di abbattimenti di abusi edilizi di particolare gravità”.

“Ad oggi sarebbe necessario sapere se queste anomalie sono risolte o restano tali, se bisogna accertare o meno il fallimento di questa amministrazione nel contrastare l’illegalità”. La situazione si è aggravata quando nel mese di novembre un consigliere comunale, Davide Alfieri, di Centro Democratico veniva indagato per un caso di presunta Tangentopoli.