Vivendo la realtà quotidiana in una città come Casoria è davvero facile girare la testa e far finta di niente; sembra che tutti vivano nell’indifferenza. Purtroppo qui c’è una realtà che non sopporto più. Casoria è troppo sporca. Per le strade si vedono ancora i resti maceri e sporchi dell’ultimo dell’anno: uno spazzino non so cosa sia, eppure la tassa sui rifiuti è abbastanza alta.

Basta svegliarsi presto la mattina per vedere come siano sporche le strade, per vedere tanti sacchetti della spazzatura sparsi un po’ ovunque, e purtroppo ciò è dovuto al fatto che molti cittadini vivono ancora lontani dalla civiltà, e la differenziata non la vogliono proprio fare. Persino i marciapiedi sono sudici, quasi nessuno raccoglie gli escrementi dei propri cani.

Casoria è la città di santi e beati, ma beato chi lascia questa città per andare a vivere altrove!

I cittadini parcheggiano sui marciapiedi come se fossero dei parcheggi, non c’è nessun controllo. Viviamo in un disordine sociale, non si riesce a vivere nella normalità, ormai qui è tutto tempo perso. Se potessi andrei via oggi stesso, nonostante che a Casoria ci sono nato e cresciuto, sinceramente è impossibile far finta di niente.

Casoria è troppo sporca: scrivetelo su tutti i giornali.

Francesco Gemito