Il mercato di gennaio promette bene, grandi ritorni, volti nuovi, campioni del Mondo, a questo punto però la domanda sorge spontanea, ma il calcio italiano non era finito? A quanto pare no, o almeno stiamo facendo di tutto per evitarlo.

Calciomercato: dalle big in poi

Inter e Milan hanno già messo a segno grandi colpi, quasi tutti senza impegno economico. Cerci arrivato in prestito per 18 mesi, se torna in forma come lo era a Torino può dare un grande apporto alla causa rossonera, che inoltre, proprio nella giornata di ieri sembra aver chiuso per Suso, l’esterno offensivo spagnolo arriverà con molta probabilità a parametro zero a Giugno.

L’inter chiude per Podolski (prestito semestrale per lui) che sembra pronto a far tornare il club nerazzurro al blasone di un tempo, oltre al tedesco, sembra vicino anche l’accordo con lo svizzero Shaqiri in rottura con il Bayern, dove non riesce a trovare spazio, la trattativa è ben avviata, e nei prossimi giorni Mancini potrebbe avere il suo secondo esterno.

Il Napoli intanto piazza il colpo in prospettiva, Gabbiadini arriva a titolo definitivo ed è pronto ad insediare gli esterni offensivi del club partenopeo per un posto da titolare. Sulla fascia il volto nuovo è quello del croato Strinic arrivato a parametro zero dal Dnipro.

La Juventus è ancora in attesa di piazzare il primo colpo, l’interesse per l’olandese Sneijder è forte, ma l’offerta dei bianconeri sembra ancora troppo lontana dalla richiesta del club turco, per la difesa invece sembra ormai fatta per Rolando del Porto, l’ex Inter, secondo Sportmediaset, arriverebbe in prestito con obbligo di riscatto.

La Fiorentina cerca un portiere, Romero o Bardi su tutti. I viola infatti sono intenzionati a cedere il separato in casa Neto, che non ha rinnovato il contratto in scadenza a Giugno e che sta valutando nuove offerte; sulle sue tracce sembrano esserci Juventus e Roma. Molto forte l’interesse anche per Diamanti, l’ex bologna sembra essere molto apprezzato da Montella, il problema principale però sembra essere l’ingaggio, di 3 milioni, ritenuto troppo alto dalla dirigenza viola.

La Roma dopo l’arrivo del gioiellino Kevin Mendez dal Penarol (subito girato in prestito al Perugia) per 2 milioni di euro, sta per cedere Emanuelson all’Atalanta, l’accordo tra le società c’è già, manca solamente quello tra gli orobici e il calciatore; secondo quanto dichiarato da Gianluca Di Marzio sul suo sito.

La Lazio  per la difesa pesca ancora in Olanda, infatti è vicinissima all’acquisto del centrale difensivo Hoedt in scadenza con L’Az Alkmaar, i biancocelesti offrono sul piatto 2 milioni di euro e visto anche le pressioni del calciatore che vorrebbe approdare in Serie A; la trattativa sembra agli sgoccioli.

La Sampdoria ha quasi chiuso per Muriel, l’offerta si aggira intorno ai 10 milioni di euro anche se il club friulano, secondo la Gazzetta dello Sport, ne vorrebbe 15; se Muriel dovesse partire, il sostituto potrebbe essere Niang del Milan.

Gran colpo per il Genoa che prende in prestito con diritto di riscatto dallo Spartak Mosca il centrocampista Tino Costa.

L’Atalanta prende Pinilla; il cileno arriva in prestito con obbligo di riscatto fissato a 2 milioni.

L’Hellas Verona è vicinissimo al difensore Doria del Marsiglia e negli scorsi giorni ha ufficializzato l’arrivo di Leandro Greco dal Genoa in prestito con il solito diritto di riscatto.

La Serie A è pronta a tornate ai livelli di un tempo.

Fonte immagine in evidenza: calciomercato.com

Fonti news: Sportmediaset / gianlucadimarzio.com / tuttomercatoweb

Marco Chiariello