Questa sessione di mercato, nonostante i budget delle squadre italiane siano ridotti, ha già regalato alla Serie A dei grandi colpi. Vediamo insieme quali sono stati e quali saranno le prossime mosse.

Con gli arrivi di Podolski e Shaqiri, entrambi in prestito (per lo svizzero c’è l’obbligo di riscatto fissato a 15 mln), l’Inter è la squadra che si sta muovendo meglio in questo momento. Ora i nerazzurri vorrebbero sfoltire un po’ la rosa, soprattutto a centrocampo. Tranne Kovacic (che ha appena rinnovato), da Guarin a Kuzmanovic sono tutti sulla lista dei partenti, alla quale però andrebbe aggiunto anche Osvaldo che, dopo la plateale lite con Icardi durante Juve-Inter, è stato messo fuori rosa e fa gola a molti (Torino, Fiorentina, Juventus e Milan).

A Milano, sponda rossonera, le cose non vanno molto bene invece. Nastasic non arriverà, Suso lo farà ma a luglio e con il solo Cerci non si arriva al terzo posto. Ceduti Torres e Saponara (Bologna), il Milan sta cercando qualcuno che possa rinforzare ulteriormente il pacchetto offensivo. Osvaldo per ora è solo un’idea, Destro invece sembra voler cambiare aria per giocare di più. Il giallorosso potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto, Garcia però sta facendo di tutto per trattenerlo ed una trattativa vera e propria non sembra esserci per adesso. In caso di partenza dell’ex Siena, la Roma si fionderebbe su German Denis.

Sul fronte Sneijder, la Juventus è costretta a registare una frenata: il Galatasaray vorrebbe incassare almeno la metà della clausola rescissoria dell’olandese (che ammonta a 20 mln), i bianconeri invece non vogliono salire sopra i 7 milioni. Problemi anche per Rolando: il Porto vorrebbe inserire l’obbligo di riscatto per il difensore ma la Juve preferirebbe poter scegliere se riscattare o meno il portoghese a fine stagione.

La Fiorentina, intanto, ha chiuso per Diamanti e spera di poter mettere le mani anche su Bertolacci e Osvaldo. Per il mercato Portieri invece, visto che Neto è un sicuro svincolato a giugno, i viola hanno chiuso per Rosati dal Napoli, facendo così contenti anche gli azzurri, che erano costretti a sborsare per l’ex Lecce 800 mila euro annui (per intenderci, quello che guadagnano titolari come Ghoulam e Koulibaly). Per quanto riguarda le cessioni, Ilicic dovrebbe passare al Bologna a breve, anche se lo sloveno aspetterà fino all’ultimo una maglia in Serie A.

La Sampdoria è vicina alla chiusura per Muriel. La formula prevede 12 milioni più bonus e l’arrivo di Andrea Coda a Genova, L’Udinese si libera così di un giocatore scontento e di uno stipendio pesante come quello del difensore italiano. I blucerchiati sono pronti anche a cedere Bergessio al Parma e Krsticic al Bologna e chissà se, dopo questa cessioni, il sogno Eto’o non possa essere realizzabile.

Fermi ad un punto morto il mercato di Genoa e Lazio. I rossoblu hanno problemi a chiudere per Ferreyra e lottano con la Fiorentina per trattenere Bertolacci. I biancocelesti, invece, registrata la voglia di cambiare aria di Ciani (Olympiakos o Galatasaray per lui), stanno cercando un difensore per sostituire sia il francese che Gentiletti, ancora ai box. L’obiettivo numero uno resta Hoedt dell’Az Alkmaar, l’alternativa è Moisander dell’Ajax.

Andrea Esposito

fonte: tuttomercatoweb.it