Prima della 21ª giornata in Premier League c’erano due squadre in vetta, una lotta accesa per gli ultimi due posti in Champions League e una fila chilometrica di squadre che si aggrappano alla salvezza. Non potevamo sperare di meglio, non potevano mancare le emozioni in questo turno.

Everton – Manchester City 1-1: frena il City contro un Everton decisamente in periodo negativo. La squadra di Martinez rimane una formazione molto pericolosa in questa Premier, e ha tutte le carte in regola per ferire i Citizens. La traversa colpita da Coleman nella prima frazione lo dimostra. Pellegrini ha ritrovato Aguero, ma non dal primo minuto, così il primo gol dell’incontro lo ha segnato Fernandinho, al 74′. Tempo 4′ e Baines disegna, su calcio piazzato, una traiettoria perfetta per Naismith. Il pari è un risultato giusto.

Manchester United – Southampton 0-1: il confronto a distanza per il terzo posto tra queste due squadre è sicuramente uno dei più avvincenti di questa Premier, molto meno lo è stato lo scontro diretto all’Old Trafford. Ritmi più bassi del solito e squadre fortemente imprecise: troppe conclusioni fuori dallo specchio, al 69′ Pellè ha colpito il palo, poi Tadic ha ribadito in rete. Poi il vuoto. I Saints per la prima volta hanno trionfato al Teatro dei sogni, i Red Devils non perdevano da inizio novembre.

Chelsea – Newcastle 2-0: i Blues trovano la vendetta sui Magpies, gli stessi che avevano causato la prima sconfitta in Premier degli uomini di Mourinho. Decisivo Oscar, prima ha timbrato il primo gol dell’incontro dopo un’audace scorribanda di Ivanovic, poi ha assistito il bomber Diego Costa con un passaggio di tacco di prima intenzione. Semplicemente spettacolare. Ora i londinesi guidano la classifica in solitaria.

Tutte le altre partite del 21° turno di Premier League

Vince in scioltezza l’Arsenal. Rifila un secco 3-0 allo Stoke e si posiziona al 5° posto, solo un punto di ritardo dal Manchester United. In rete Koscielny e Sanchez (2).

2-1 in un derby di Londra che mette a confronto Crystal Palace e Tottenham (seppur geograficamente non vicinissime). Il solito uragano Harry Kane ha sbloccato in uscita dall’intervallo, poi in 10′ il rigore di Gayle (fallo di Stambouli) e Puncheon danno la prima vittoria al nuovo tecnico Alan Pardew.

Stesso risultato in Burnley – QPR (Arfield, Ings; Austin). Finiscono 1-0 Leicester – Aston VIlla (Konchesky) e WBA – Hull City (Berahino). Vince di misura, ma in trasferta, anche il Liverpool, grazie ad un gol di Markovic nei primi minuti che stende il Sunderland.

Pari 1-1 in Galles tra Swansea e West Ham. Ospiti avanti con Carroll nella prima frazione. Un’autorete di Noble a 15′ dal termine dà il pari agli uomini di Monk.

Il prossimo turno di Premier League

  • QPR – Manchester U.
  • Burnley – Crystal Palace
  • Leicester – Stoke
  • Aston Villa – Liverpool
  • Tottenham – Sunderland
  • Swansea – Chelsea
  • Newcastle – Southampton
  • West Ham – Hull
  • Manchester City – Arsenal
  • Everton – West Bromwich

Alessandro Cappelli