Chi sperava che dopo le feste natalizie e la calza della Befana si sarebbe messo a dieta sbagliava di grosso, e farebbe meglio a cambiare i propri piani: torna in Campania la grande festa del cioccolato: Vomero chocoland, la terra dei golosi.

Dato l’enorme successo dell’evento, riscontrato al Vulcano Buono di Nola all’inizio di dicembre 2014, ai napoletani viene riproposta la golosa esperienza tutta dedicata al cioccolato. Per un popolo amante della cultura gastronomica, l’evento che si svolgerà dal 13 al 17 Febbraio è un’occasione imperdibile, pieno di piacevoli sorprese e soprattutto di chocolate.

La manifestazione Vomero chocoland è promossa da Didue Eventi in collaborazione con l’amatissimo Cioccoshow di Bologna e si svolgerà appunto al Vomero, la zona collinare della città di Napoli, nella grade area pedonale del quartiere, tra Piazza Vanvitelli, Via Scarlatti e Via Luca Giordano. Saranno allestiti tantissimi stand espositivi dove sarà possibile assaggiare ed acquistare cioccolato di tutti i tipi: bianco, al latte, fondente, ma anche con gusti e guarnizioni più particolari, meno comuni ma ugualmente deliziosi.  Non solo, Vomero chocoland propone anche animazione, live show ed intermezzi musicali che avranno luogo a Piazza Vanvitelli, dove sarà allestito un palco per l’occasione, ed ovviamente il tutto sarà dedicato al mondo del cioccolato.

Ci sarà anche la possibilità di assiste a corsi di cioccolateria nei tanti laboratori del gusto, dislocati nella location scelta per il festival, grazie ai quali sarà possibile osservare la lavorazione e la preparazione del cioccolato elaborata da esperti del mestiere.

Vomero Chocoland si terrà esattamente nel periodo antecedente la festa degli innamorati, San Valentino, e Carnevale, e qual modo migliore di festeggiare se non compiacendo le proprie papille gustative? L’iniziativa non è solo rivolta ai piccini ma ad uomini e donne di tutte le età: un piacevole modo di staccare la spina dalla quotidianità e dalla monotonia.

Essendo gli stand esposti per le strade cittadine, non ci sarà nessun biglietto da pagare e per chi continua ad essere convinto della propria decisione di seguire una dieta ferrea, magari basterà inebriarsi degli squisiti odori che invaderanno l’aria per saziarsi, o semplicemente cedere alle ghiottonerie esposte senza pensarci due volte.

Daniela Diodato