CASO GORI, SEL CAMPANIA: “ADERIAMO ALLA MANIFESTAZIONE DEI COMITATI PER L’ACQUA PUBBLICA DEL 17 GENNAIO!”

Nonostante i referendum del 2011 abbiano sancito con estrema chiarezza come l’acqua sia da considerarsi a tutti gli effetti un bene comune e che non può essere privatizzato, la Regione Campania continua a muoversi in direzione opposta. Le scelte ed i comportamenti della G.O.R.I. S.p.a., società che gestisce il servizio idrico integrato nell’ATO 3 della Campania dimostrano sistematicamente un’evidente incapacità gestionale e, nel caso dei distaccamenti selvaggi e delle “cartelle pazze”, il continuo calo del livello di servizio fornito alla cittadinanza contrapposto al progressivo aumento dei costi sopportati da chi risiede in quell’area.

Sinistra Ecologia Libertà si batte da tempo su questo tema, sia sui territori che in Parlamento, dove negli scorsi mesi è stata anche presentata un’interrogazione; se la Regione continua a fare orecchie da mercante, tuttavia, anche le risposte del Governo sono del tutto insufficienti ed insoddisfacenti. Per questi motivi anche SEL parteciperà alla manifestazione organizzata dalla rete dei comitati e dalla rete dei Sindaci per l’acqua pubblica del comprensorio ATO 3 che si terrà il 17 gennaio a Napoli, con la quale si chiederà la diminuzione delle tariffe, la sospensione dei distacchi selvaggi, la fine del commissariamento straordinario, la liquidazione della G.O.R.I. ed un maggior coinvolgimento delle realtà locali.

 

Arturo Scotto – Capogruppo Sinistra Ecologia Libertà alla Camera dei Deputati

Salvatore Vozza – Coordinatore regionale Sinistra Ecologia Libertà Campania