Dopo aver girato alcune tra le più importanti mostre del mondo, in bellissime città come Parigi e Roma, il patrimonio napoletano torna al Museo del Tesoro di San Gennaro per una nuova importantissima esposizione che si terrà dal 1 gennaio 2015 al 21 settembre 2015 per dare un’ennesima dimostrazione della spettacolare bravura dei napoletani dell’epoca nell’arte dell’oreficeria.

Sarà possibile ammirare la collezione degli argenti (circa 70 pezzi), ori, gioielli, zaffiri, smeraldi, diamanti, rubini e tantissimi altri  magnifici oggetti di culto.

Il pezzo forte della collezione è però lo splendido copricapo episcopale, realizzato dall’artista dall’artista Matteo Treglia, su richiesta della Deputazione, in cui sono incastonate circa 3694 pietre preziose: la prestigiosa mitra gemmata.

Napoli ha finalmente la possibilità di ammirare il tesoro di San Gennaro al completo che è stato definito “patrimonio unico al mondo per bellezza artistica e spessore culturale”, impregnato di ricchezze spirituali ma anche di grande valore economico; secondo alcuni studi, infatti, pare che il tesoro di san Gennaro sarebbe addirittura più ricco di quello della corona d’Inghilterra della regina Elisabetta II e di quello degli zar di Russia.

Nella mostra sono evidenti i caratteri di una Napoli antica legata alla sua personalissima tradizione, quella del culto religioso, e la straordinaria propensione di questo popolo per le arti applicate. Una mostra imperdibile per i partenopei e non, che sarà aperta lunedì e mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 14:0o e tutti gli altri giorni, compresi prefestivi, festivi e domenica: dalle ore 9:00 alle ore 17:00 al costo di soli  5 €

Per ulteriori informazioni: 081 294980 – 338 3361771

Daniela Diodato