“Il Ministero dello Sviluppo economico ha chiesto ed acquisito l’impegno da parte della Whirlpool a confermare integralmente quanto è stato oggetto di intesa con Indesit, nel dicembre del 2013, sia riguardo alla produzione sia all’occupazione”. È quanto emerge dal question time in Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati che si è svolto ieri, a seguito dell’interrogazione presentata da SEL.

Sinistra Ecologia Libertà aveva chiesto chiarimenti urgenti al Ministro dello Sviluppo Economico a seguito della notizia della messa in mobilità di 20 dirigenti di Indesit, trapelata i primi giorni di gennaio. Sul punto, in particolare, il Ministero ha chiarito che “non risultano, al momento, piani di ristrutturazione che prevedano eccedenze occupazionali al di fuori di processi di riorganizzazione che stanno interessando parte del gruppo dirigente”. Ad ogni modo il Ministero ha ribadito che il piano industriale di Whirlpool verrà presentato in occasione dell’incontro già fissato per 19 febbraio 2015.

“Raccogliamo con sollievo la risposta del Ministero”, affermano Ferrara e Scotto, rispettivamente deputato di SEL in X Commissione e capogruppo di SEL alla Camera, “augurandoci che l’impegno della Whirlpool sia concreto. Ad ogni modo attenderemo l’incontro di febbraio dove si spera che le carte saranno finalmente sul tavolo”.

Arturo Scotto – Capogruppo Sinistra Ecologia Libertà alla Camera dei Deputati

Francesco Ferrara – Deputato Sinistra Ecologia Libertà e membro della X Commissione