A Casandrino, si sa, ogni volta che piove tutti pregano affinché l’ennesimo temporale non crei troppi danni ai cittadini. Nella giornata di ieri le preghiere dei casandrinesi sono state accolte solo a metà, dato che il temporale che si è abbattuto della città pare abbia creato solo disagi e non ingenti danni. Ma tra la cittadinanza, nelle community online, si riaccende la polemica sulla situazione casandrinese.

Casandrino, cittadina a nord di Napoli, è situata in una sorta di avvallamento trovandosi in una zona più bassa rispetto a tutti i comuni limitrofi: Arzano e Sant’Antimo, in particolare, e Grumo Nevano che, anche non essendo particolarmente più in alto rispetto a Casandrino riesce comunque a proteggersi dietro questo da altrettanti inondazioni. Questa situazione genera disagi per i cittadini ogni qualvolta c’è un temporale più forte, con allagamenti importanti nella zona di Via Napoli, che arriva fino ad Arzano, e via Roma, che termina alle Colonne di Giugliano. Durante il temporale, quindi, l’acqua che si accumula tra Arzano e Giugliano, Sant’Antimo e Melito scende in massa verso Casandrino, generando enormi disagi in particolare nel tratto cittadino di via Napoli e Piazza della Cappella Immacolata, l’incrocio tra le acque di via Napoli e via Roma, per poi scendere fino alla piazza principale.

Un altro evento simile si verificò solo qualche mese fa, in Settembre, quando ci furono anche ingenti danni ai commercianti casandrinesi che videro completamente allagati i propri negozi. In quell’occasione il sindaco, Antimo Silvestre, dichiarò che la colpa era della Regione, ente che poi è stato denunciato dal comune di Casandrino.

La Protezione Civile della Campania, ieri, aveva emanato un comunicato stampa sul portale della regione Campania dove dichiarava l’allerta meteo “a partire dalle 18 di questa sera e per le successive 24 ore” dato che “l‘intero territorio regionale sarà interessato da un nuovo allarme meteo“. Nel Comunicato, comunque, nulla si dice a proposito di Casandrino o della zona a nord di Napoli ma si parla, in particolare, della zona del Sele e della messa in sicurezza di Capaccio. Non sembra, comunque, che i cittadini di Casandrino siano stati avvisati in qualche modo dell’imminente arrivo del maltempo.

GALLERY STORICA DEGLI ALLAGAMENTI DI CASANDRINO CON UN VECCHIO FILMATO MANDATO IN ONDA DA REAL TV

[Best_Wordpress_Gallery id=”51″ gal_title=”Allagamenti Casandrino”]

Francesco Di Matteo