CASALNUOVO – I giovani del movimento ”C’at accis a salut” insieme al Coordinamento Comitati Fuochi, coalizione STOP BIOCIDIO, ass. Noi genitori di tutti (le mamme di Don Patriciello), ISDE – Associazione medici per l’ambiente, Libera associazione contro le mafie, Unione Degli Studenti Campania e Coomitato Fuochi STOP BIOCIDIO venerdì  13 febbraio tornano nuovamente in piazza.
salute‘Il 13 febbraio – dice Gabriele Aiello, fondatore del movimento ”C’at accis a salut” – saremo a Casalnuovo, paese con più morti di tumore, il paese di Dalia, Antonio, Martina tutti piccoli angeli vittime di ecomafia. Ma è anche il paese dormitorio per eccellenza, e sta a noi giovani risvegliarlo” – conclude.

Il corteo – si legge nel comunicato – sarà caratterizzato da alcuni flash mob, uno nel ricordo delle giovani vittime di questo disastro ambientale.                                                                                                                                                          ”Non partecipare – aggiunge ancora Aiellosignifica fare un passo indietro verso la morte, partecipare invece, un passo avanti, verso la vittoria”

Redazione