Città della Scienza quest’anno propone a tutti gli innamorati di passare in modo innovativo il giorno magico di San Valentino, ospitando nella sua struttura un’evento particolarissimo: “Make(rs) Love: festa di S. Valentino”. A disposizione dei partecipanti, un ricco programma di attività dedicate al San Valentino, grazie al quale si potranno conoscere tante curiosità sull’amore, non solo tra esseri umani ma anche tra le creature marine ed i più svariati abitanti della terra.

L’intento dell’evento è quello di far comprendere quanto l’amore sia universale, presente anche negli animali e nelle piante, e quanto, in fin dei conti, sia molto legato alla chimica e alle leggi fisiche che provocano attrazione tra due corpi. Il programma della serata è fitto: gare di cucina tra coppie, canzoni, ritratti, origami e tanto altro; inoltre l’atmosfera diverrà man mano più romantica grazie alle speciali tecnologie che permetteranno una chiarissima visione delle stelle e grazie alle particolarissime lanterne cinesi che si accenderanno a fine serata.

Infine, sarà possibile prenotare una romantica cenetta per due presso l’Art Food Serenissima di Città della Scienza, dove verrà organizzato per gli innamorati un delizioso menù a tema. Il programma dell’evento comprende:

MASTER LOVE: gioco sensoriale nel quale le coppie cucineranno piatti unici e fantasiosi per riscoprire la bellezza di cucinare insieme.

LA RISPOSTA ALL’AMORE: quiz a premi su tante particolarissime domande sull’amore… “Perché ci innamoriamo? Gli uomini preferiscono le bionde? Quanto conta il primo sguardo? Come si riproducono le stelle marine? I pesci si baciano?”. Le risposte stupiranno sicuramente tutti i partecipanti!

LA CANZONE DEL MARE: gli innamorati potranno scegliere una canzone sul mare e sull’amore, dedicarla al proprio partner e, dando dimostrazione delle proprie “doti canore”, vincere un fantastico premio.

TUFFIAMOCI NELL’AMORE: un’occasione perfetta per comprendere come funziona veramente l’amore tra organismi marini.

PROFUMO D’AMORE: percorso sensoriale per scoprire i profumi dell’amore: fiori, api, formiche, ecc. daranno dimostrazione delle loro danze per conquistare il partner con coccole tra petali di rosa.

L’AMORE È RECIPROCA ATTRAZIONE: dimostrazioni di fisica sulla gravità, l’attrazione dei corpi e le forze che intervengono nella vita di tutti i giorni e nell’amore.

IL RITRATTO D’AMORE: artisti professionisti, verso la fine delle serata, ritrarranno gli innamorati l’uno tra le braccia dell’altro.

ORIGAMANDO L’AMORE: creazione di un fantastico origami, un vero e proprio biglietto d’amore, semplice ma al contempo particolarissimo, che gli innamorati si scambieranno a vicenda come tenera dimostrazione d’affetto.

DIPINGIAMO E SCRIVIAMO AMORE IN CINESE: come si scrive il carattere “amore” in cinese? Degli esperti spiegheranno il significato intrinseco del simbolo grafico e le sue varie componenti mentre gli innamorati dipingeranno con il pennello cinese una scena sul tema dell’amore.

LE STELLE DI SAN VALENTINO: con l’aiuto del programma Stellarium sarà possibile osservare nel migliore dei modi le stelle della notte di San Valentino mentre verrà raccontata la storia degli innamorati del San Valentino cinese, le stelle di Altair e Vega.

I NUMERI DELL’ AMORE: le coppie spesso maturano un linguaggio tutto loro, a volte incomprensibile agli altri. In questo gioco verrà messa alla prova l’arguzia dei concorrenti che dovranno interpretare il linguaggio dei messaggi d’amore criptati cinesi.

UN FUOCO D’AMORE PER SPICCARE IL VOLO: la serata terminerà con il lancio delle lanterne cinesi, accompagnato dal racconto delle più romantiche curiosità sull’amore d’oltreoceano.

Informazioni su Make(rs) Love: festa di S. Valentino
Quando: 14 febbraio 2015
Dove: Città della Scienza
Prezzo biglietto:
Ingresso: 8 € a persona
Cena per 2: 25 € a persona
Per maggiori informazioni: http://www.napolike.it/san-valentino-2015-napoli-makers-love-citta-scienza#ixzz3R4uGT5AU

Daniela Diodato

CONDIVIDI
Articolo precedenteBolognaFiere ed EXPO, al via il Biodiversity Park
Articolo successivoFerrari a Jerez: solo una mina vagante?
Daniela Diodato, nata nel 1996, vive a Napoli, diplomata al liceo linguistico G.B. Vico, frequenta il corso di studi di Lingue, culture e letterature moderne europee alla Federico II. Ha una passione per le lingue, le culture straniere ed i viaggi, costantemente alla ricerca di nuove persone e posti da conoscere. È interessata ad eventi culturali, musica ed arte ma anche scuola ed universitá, che la riguardano molto da vicino.