GENOVA – Ha dell’incredibile il quarto di finale della FedCup tra l’Italia e la Francia. La competizione, corrispondente alla Davis Cup maschile è entrata nel pieno nello scorso weekend con la fase ad eliminazione diretta, con un derby che siamo soliti commentare nel calcio, ma che questa volta si propone nel tennis, dove, probabilmente, assistiamo ad una delle peggiori disfatte del femminile italiano.

Se la giornata di sabato era stata pressochè perfetta, quella domenicale non solo è stata l’opposto, ma è stata anche la rovina di quella precedente. L’Italia da un vantaggio di 2 match a 0 (per passare il turno bisogna vincere almeno 3 match su 5, proprio come la Davis) si è fatta rimontare, con un calo mentale e fisico che ha del preoccupante. La sfida si era aperta con una leonessa Errani che per la prima volta in carriera ha sconfitto la Garcia, 7-6 7-5 i parziali al termine di una partita durissima. A completare la giornata dei favori ci ha pensato Camilla Giorgi che, con un 6-4 6-2 anch’esso molto combattuto, ha portato l’Italia momentaneamente sul 2-0 ed ad un passo dal successo. Battuta la francesce Cornet, la sfida sembrava essere ormai ai titoli di coda.

Ma il giorno dopo, nel match di mezzogiorno domenicale, inizia la rimonta transalpina. La Cornet a sorpresa viene sostituita, ed il capitano del team francese, Amelie Mauresmo, schiera al suo posto Kristina Mladenovic, numero 73 del Ranking WTA. Di fronte l’Italia schiera l’Errani per portare l’Italia in semifinale. Ma con i parziali 6-4 6-3 la Francia riapre i giochi all’improvviso.

Altro match point poco dopo per l’Italia, stavolta affidato alla racchetta di Camilla Giorgi che affronta la Garcia, sconfitta dalla Errani il giorno precedente nel primo match della serie. Ma nonostante l’italiana si porti a casa il primo set per 6-4, di lì in poi è dominio francese dettato dalla reazione della Garcia e dal crollo della Giorgi, 6-0 e 6-2 il secondo ed il terzo set che portano la Francia alla parità: 2-2.

Dunque si conclude col doppio: ancora esclusa la Cormet (che rappresenta la posizione più alta nel ranking WTA per la Francia, numero 19) e confermata Kristina Mladenovic, affiancata alla Garcia. L’Italia si affida, come sempre, alla coppia numero uno del femminile: Errani-Vinci. Ma stavolta le due stelle italiane si spengono. Un nettissimo 6-1 6-2 consegna match e serie alla Francia, che così approda in semifinale, eliminando un’Italia rimontata e beffata a casa propria.

Le altre serie dei quarti di finale: Repubblica Ceca-Canada 4-0; Polonia-Russia 0-4; Germania-Australia 4-1. In semifinale si affronteranno Repubblica Ceca-Francia e Russia-Germania.

Fonte immagine in evidenza: google.com

Raffaele Cianni