NAPOLI – Nonostante l’incendio che nel marzo del 2013 colpì Città della Scienza, le attività del polo scientifico continuano, proponendo eventi nuovi ed originali. Tra le proposte del mese, non poteva mancare il Carnevale, dedicato soprattutto ai più piccini.

L’evento, “Grande Festa di Carnevale”, si terrà nella giornata del 15 febbraio dalle 11.00, proponendo non solo attività ludiche e ricreative ma anche educative, sia per i bambini che vi parteciperanno che per i genitori che li accompagneranno.

Ci saranno, infatti, sfilate in maschera, laboratori di pittura, tiro con l’arco, scherma e tant’altro. Tutto sarà curato nei minimi particolari per creare un’atmosfera carnevalesca che non lasci nulla al caso. All’ingresso della galleria di Città della Scienza, la danza di un Dragone, eseguita dagli atleti della scuola A.S.D. TENG LONG di San Giorgio a Cremano, accoglierà grandi e piccini per annunciare il Capodanno cinese 2015. I bambini celebreranno l’Anno della Capra che, secondo lo Zodiaco cinese, simboleggia la forza, la salute, l’armonia e la fortuna. Un carnevale insolito, quindi, che avvicina le giovanissime generazioni a tradizioni lontane e quasi sconosciute ma decisamente affascinanti.

Sono stati predisposti dei laboratori di calligrafia cinese per avvicinare i più piccoli alla simbolica ed armoniosa scrittura cinese per cogliere on maniera creativa il concetto di multietnicità. Non mancheranno ovviamente le scienze. Dopo aver creato dei pesciolini colorati da attaccare ad una parte, i bambini incontreranno dei ricercatori di biologia che spiegheranno loro il mimetismo dei pesci e il mondo vegetale ed animale. Una giornata educativa all’insegna del gioco. I bambini nemmeno si accorgeranno di aver imparato le scienze, lo sport (attraverso le gare di scherma o tiro con l’arco) e l’arte. I momenti ricreativi saranno tanti, grazie anche all’animazione dei pagliacci Oliva e Ilva che coinvolgeranno i bimbi in storie buffe e giochi in maschera. Il Carnevale di Città della Scienza si presenta come la migliore occasione per imparare giocando.

Info:

Ingresso bambini e ragazzi dai 3 ai 17 anni euro 5.50

Ingresso adulti euro 8.00

Per maggiori informazioni, http://www.cittadellascienza.it/notizie/grande-festa-di-carnevale-a-citta-della-scienza-15-febbraio/

Agnese Cavallo

CONDIVIDI
Articolo precedenteBagnoli contro Renzi, il 14 Febbraio in piazza!
Articolo successivoExpo: le traduzioni imbarazzanti dall’italiano all’inglese
Agnese Cavallo, nasce a Napoli il 14 novembre 1985. Da sempre appassionata di classicità, da quando il padre le raccontava i miti greci e l’Odissea in lingua napoletana, decide che la letteratura e le materie umanistiche saranno il suo futuro. Si iscrive, così, al Liceo classico Quinto Orazio Flacco di Portici (Na) e continua l’esperienza umanistica alla Facoltà di Lettere Moderne della Federico II di Napoli. Consegue la Laurea triennale e magistrale, presentando una tesi sull’opera di Francesco Mastriani , importante giornalista e scrittore di feullitton napoletano di fine ‘800. Il giornalismo, infatti, è da sempre una passione e quasi una missione. Convinta che i giornalisti siano spesso persone lontane dalla realtà, pronti, più che alla denuncia alla gogna mediatica, nei suoi articoli preferisce una sana soggettività volta all’etica e al sociale, anziché un’oggettività moralistica e perbenista. Nel febbraio 2012 inizia la sua esperienza con il giornale “Libero Pensiero News” occupandosi di sociale, cronaca, cultura e politica. Il suo argomento preferito? Napoli, tra contraddizionie e bellezza.