Leggero stop del Carpi e Bologna. Tris dell’Avellino al Frosinone che diminuisce il distacco per il terzo posto. Perde il Bari 1-0 in casa contro il Vicenza che scavalca il Frosinone in classifica.

Gigi-Castaldo-attaccante-Avellino-620x400

Avellino-Frosinone: il grande evento della 26^ giornata di serie B vede contrapposte Avellino e Frosinone, rispettivamente quarta e quinta in classifica. Allo stadio Partenio i Campani si impongono con un perentorio 3-0 sui Ciociari. Partita subito viva con l’Avellino in attacco con il classe ’92 Trotta preferito al bomber Castaldo. Il primo gol della partita arriva subito al 4’ quando lo stesso Trotta trasforma un calcio di rigore fischiato dall’arbitro Nasca di Bari a seguito di un calcio di Russo ai danni dell’altro attaccante della compagine Avellinese, Mokulu. Timida reazione del Frosinone intorno al decimo minuto quando Carlini riceve palla da Ciofani e libera un tiro a giro che però si consuma sul fondo. Nella ripresa sono sempre i Lupi padroni del campo e al 50’ D’angelo firma il raddoppio sfruttando un errore clamoroso della difesa avversaria. Al minuto 76 Mokulu lascia il campo per far posto a Castaldo a cui basta poco per firmare il 3-0 che chiude definitivamente la partita con un destro da fuori area all’84’. 14esimo gol in campionato per il 32enne. Avellino che continua la sua corsa alla serie A e Frosinone che viene scavalcata dal Vicenza.

Bari-Vicenza: seconda sconfitta di fila per i Pugliesi che ora militano ad un solo punto dalla zona playout. Al San Nicola la partita non è delle più coinvolgenti; tanti errori da una parte e dall’altra, specialmente quando al minuto 40 Petagna, servito perfettamente da Laverone, liscia il pallone a due passi dalla porta gettando al vento una grande occasione per il vantaggio del Vicenza. Pochi minuti prima lo stesso Petagna aveva già avuto l’occasione per portare gonfiare la rete avversaria, malamente sprecata. Nella ripresa il Bari cerca la via della porta con Calderoni che sugli sviluppi di un calcio di punizione regala la palla ai tifosi. Il primo e unico gol del match arriva al 73’ quando D’elia crossa in mezzo trovando la testa del solito Petagna che con uno stacco imperioso infila il pallone alle spalle di Guarna. Primo gol in maglia biancorossa per l’ex milan classe ’95. Il Bari prova a reagire con un altro ex milanista, Kingsley Boateng che, appena entrato, sfiora il gol con un tiro debole ma angolato da fuori area. Palla di poco al lato. Negli ultimi minuti il Bari continua a provarci ma non riesce a penetrare la difesa veneta. 0-1 il risultato finale.

Latina-Pescara: clamoroso scivolone del Pescara in casa del Latina terzultimo in classifica. La partita già dalle prime battute mostra un Latina molto più in forma e aggressivo rispetto ai biancocelesti, per l’occasione in maglia verde fosforescente. La prima occasione della gara arriva al 12’ con Crimi che di testa impegna Fiorillo. Subito dopo Valiani prova a realizzare il gol del weekend con un tiro al volo che però si scaglia sul fondo. Leggera reazione del Pescara con Melchiorri, ma nulla di impegnativo per il giovane portiere del Latina Di Gennaro. Al minuto 38 il Pescara spreca la grande occasione per passare in vantaggio: Della Fiore interviene in area su Melchiorri e per l’arbitro è calcio di rigore. Dagli 11 metri però Memushaj fallisce calciando di poco al lato. Secondo tempo che vede sempre i leoni del Lazio padroni del campo. Prima Paolucci prova ad impensierire gli Abruzzesi con un tiro da posizione defilata, poi doppia chance per Litteri che però trova una Fiorillo in grande spolvero. Il portierone di proprietà della Juventus è costretto a capitolare all’82’ quando Viviani trasforma il rigore concesso ai nerazzurri per fallo di mano in area di Pucino. La partita si chiude con il raddoppio dello stesso Viviani che folgora con un destro potente dal limite l’incolpevole Fiorillo. Pescara agganciato dal Perugia, vittorioso in casa sul Modena e penultima a 27 punti.

Tutte le altre partite della 26ª giornata di SerieB

L’anticipo del venerdì vede affrontarsi Perugia e Modena. Le reti di Verre (43’) e Fazzi (78’) conducono gli Umbri alla vittoria. Il Livorno si impone sul Varese con un 1-0 di misura grazie all’ottavo gol stagionale di Siligardi (56’) e mantiene il terzo posto. 0-0 tra Bologna e Ternana come anche tra Carpi e Spezia. Giornata non molto fortunata per le big di serie A e B. La Virtus Lanciano rifila un secco 2-0 al Brescia dopo la sconfitta contro il Frosinone della settimana scorsa grazie alle marcature di Ferrario (54’) e Thiam (65’). 1-1 tra Entella e Trapani con reti di Abate (25’) per i Pugliesi e Cutolo (52’) per i Liguri. Finisce invece 0-1 tra Pro Vercelli e Cittadella, risultato che consente al Cittadella di allontanarsi dalla zona retrocessione, gol di Stanco (67’). Altro pareggio nella partita del Monday night. Torregrossa (4’) porta in vantaggio il Crotone che viene raggiunto da un Catania piuttosto deludente che deve aggrapparsi al gol di Castro allo scadere per strappare almeno un punto valevole per la classifica.

Risultati completi della 26ª giornata di SerieB

  •  Perugia-Modena 2-0
  • Varese-Livorno 0-1
  • Bologna-Ternana 0-0
  • Carpi-Spezia 0-0
  • Latina-Pescara 2-0
  • Virtus Lanciano-Brescia 2-0
  • Virtus Entella-Trapani 1-1
  • Avellino-Frosinone 3-0
  • Pro Vercelli-Cittadella 0-1
  • Bari-Vicenza 0-1
  • Catania-Crotone 1-1

 Prossimo turno di SerieB

  •  21/02 Frosinone-Pro Vercelli 15:00
  • 21/02 Cittadella-Bologna 15:00
  • 21/02 Trapani-Varese 15:00
  • 21/02 Carpi-Virtus Entella 15:00
  • 21/02 Brescia-Perugia 15:00
  • 21/02 Spezia-Modena 15:00
  • 21/02 Ternana-Latina 15:00
  • 21/02 Vicenza-Crotone 15:00
  • 21/02 Bari-Virtus Lanciano 18:00
  • 22/02 Livorno-Avellino 12:30
  • 22/02 Pescara-Catania 15:00

Classifica aggiornata di SerieB

  1. Carpi 51 pt.
  2. Bologna 45 pt.
  3. Livorno 43 pt.
  4. Avellino 42 pt.
  5. Vicenza 40 pt.
  6. Frosinone 38 pt.
  7. Lanciano 37 pt.
  8. Spezia 36 pt.
  9. Ternana 35 pt.
  10. Pescara 33 pt.
  11. Perugia 33 pt.
  12. Pro Vercelli 33 pt.
  13. Trapani 32 pt.
  14. Modena 30 pt.
  15. Cittadella 30 pt.
  16. Bari 30 pt.
  17. Brescia 29 pt.
  18. Virtus Entella 29 pt.
  19. Catania 28 pt.
  20. Latina 27 pt.
  21. Varese* 27 pt.
  22. Crotone 25 pt.

*3 punti di penalizzazione

Fonti immaginimedia: wikipedia.org

Vincenzo Marotta

CONDIVIDI
Articolo precedenteBachtin: escurcus carnevalesco
Articolo successivoWestbrook: re nel trionfo dell’Ovest all’ASG

Studente di Scienze Politiche con il cuore a forma di pallone. Mi piace raccontare di ciò che mi fa emozionare all’interno del rettangolo verde, cercando a mia volta di emozionare. O almeno di comunicare con le parole il mio amore per il calcio.