Si sono svolti oggi a Nyon i sorteggi per gli ottavi di finale di Europa League. Le gare di andata si giocheranno il 12 marzo, mentre quelle di ritorno il 19. Possibile l’incontro tra squadre dello stesso paese, nessuna testa di serie. L’unica decisione della UEFA è stata quella di vietare l’incrocio tra squadre russe ed ucraine, viste le tensioni politiche e militai degli ultimi mesi. Le squadre italiane, nel frattempo, sono avanzate nel ranking UEFA: 18° il Napoli, 21ª la Fiorentina, 23ª l’Inter, 26ª la Roma e 27° il Toro. L’Italia è l’unica nazione ad avere tutte le squadre impegnate nelle competizioni continentali ad essere in corsa a pieni ranghi, con sei squadre su sei. Ecco tutte le partite:

europa league

FIORENTINA – ROMA

Giocatori chiave: Gomez, Salah, B. Valero (FIO); Gervinho, Totti, Pjanic (ROM)

Dopo l’en plein delle italiane ai sedicesimi, era quasi del tutto inevitabile un derby italiano agli ottavi. E’ toccato ancora una volta alla Fiorentina, che già l’anno scorso affrontò la Juventus sempre agli ottavi, venendo eliminata. Se guardiamo la classifica di Serie A, il pronostico è tutto a favore della Roma, seconda in classifica con 48 punti, mentre la Fiorentina è quinta a -9 dai giallorossi. Tuttavia, le due squadre si sono già affrontate un mesetto fa per i quarti di finale di Coppa Italia, dove gli uomini di Montella hanno avuto la meglio: 1-1 all’andata al Franchi, 0-2 al ritorno all’Olimpico. Inoltre la Roma è in un brutto periodo della stagione, mentre la Fiorentina ha trovato nuova linfa grazie all’arrivo di Salah e alla graduale rinascita di SuperMario Gomez.

WOLFSBURG – INTER

Giocatori chiave: De Bruyne, Luis Gustavo, C. Rodriguez (WOL); Icardi, Shaqiri, Guarìn (INT)

Sorteggio poco benevolo per l’Inter, che becca il temibilissimo Wolfsburg. In un campionato poco competitivo come quello tedesco, i bianco-verdi si sono comunque tolti le loro soddisfazioni: sono secondi in classifica a -8 dal Bayern Monaco, che a gennaio è stato strapazzato dal Wolfsburg con un sontuoso 4-1 alla Volkswagen Arena. Proprio grazie alla Volkswagen, la società tedesca ha costruito negli ultimi anni una squadra di tutto rispetto: in fase offensiva il trio De Bruyne-Schurrle-Vieirinha farebbe tremare qualsiasi difesa, compresa quella discutibile dell’Inter. Il centrocampo, invece, è nelle mani (o, se preferite, nei piedi) del brasiliano Luis Gustavo. I nerazzurri non avranno affatto vita facile, e potrebbero pagare a caro prezzo gli svarioni difensivi che hanno caratterizzato la stagione fin ora disputata. Tuttavia, ai nerazzurri non viene chiesta alcuna impresa: gli uomini di Mancini hanno dimostrato grande maturità in campo europeo e hanno tutte le qualità per passare il turno, grazie ai gol di Icardi e alle straordinarie giocate di Shaqiri e Guarìn.

ZENIT – TORINO

Giocatori chiave: Hulk, Rondòn, Witsel (ZEN); Quagliarella, Maxi Lopez, Darmian (TOR)

Già aver espugnato il San Mamès, per il Torino è stata una vera e propria impresa. Ma per passare questi ottavi, più che di impresa si dovrà pensare ad un miracolo. Se l’Athletic Bilbao era una squadra non al massimo della forma, dodicesima nella Liga, lo Zenit è invece in un periodo di forma stratosferico. Gli uomini di Villas Boas sono praticamente già sicuri del successo in campionato, e sono concentrati al massimo sull’Europa League. Hulk, Rondòn e Danny formano il trio d’attacco più esplosivo dell’Europa League, e se aggiungiamo anche il centrocampista belga Axel Witsel viene fuori un reparto offensivo micidiale. Si prospettano 180 minuti durissimi per gli uomini di Ventura, alla ricerca di un’altra impresa, ancora più dura della prima.

NAPOLI – DINAMO MOSCA

Giocatori chiave: Higuaìn, Callejon, Gabbiadini (NAP); Kuranyi, Valbuena, Dzsudzsak (DIN)

Il Napoli è sicuramente quella che esce meglio tra le italiane, ma la Dinamo Mosca non è assolutamente da sottovalutare. I russi, finora, sono stati la grande rivelazione del torneo: girone concluso a punteggio pieno (6 vittore in 6 partite, 9 gol fatti e solo 3 subiti) e hanno dimostrato di essere un’organico che fa della compattezza e del gioco di squadra le sue armi migliori. La qualificazione agli ottavi è arrivata senza troppe sofferenze, battendo i belgi del l’Anderlecht, non proprio una squadraccia. Nonostante ciò, i pronostici sono pienamente a favore del Napoli, che tra le italiane è probabilmente la più papabile per la conquista del titolo. Conquistare l’Europa League è importante non solo per motivi di economici o di prestigio, ma costituisce anche l’unico modo per qualificarsi direttamente alla prossima edizione della Champions League, senza dover conquistare per forza il secondo posto in classifica.

Le altre partite di Europa League

Fiorentina – Roma non è l’unico derby di questi ottavi di Europa League, infatti la stessa sorte delle due italiane è toccata a Siviglia e Villareal. I campioni in carica partono leggermente favoriti, ma attenzione al sottomarino giallo guidato da El Chico Vietto, autore di ben 7 reti in 10 gare europee. Gare sulla carta molto equilibrate anche Dnipro – Ajax e Club Brugge – Besiktas, mentre tra Dinamo Kyev ed Everton i pronostici sono tutti a favore dei Toffees, guidati dai talenti dei belgi Lukaku e Mirallas.

Fonte immagine in evidenza: google.it

Marco Puca con la collaborazione di Fabio FìnSimone Moricca