NAPOLI – Questa mattina Link Napoli-Coordinamento Universitario ha organizzato un presidio presso la sede della Regione Campania a Palazzo Santa Lucia, denunciando la mancanza di finanziamenti per il diritto allo studio.
In particolare, nel mirino degli studenti di Link, le borse di studio non erogate ai tanti idonei non beneficiari ma anche i fondi per pagare i dipendenti e per garantire le mense ed gli studentati.

Lorenzo Bianco, Consigliere di Amministrazione di LINK Napoli all’Università L’Orientale di Napoli attacca: ”La Regione Campania è la regione italiana con il più basso tasso di copertura di borse di studio a livello universitario; questo nonostante sia una delle regioni anche con il più basso reddito e il più alto tasso di evasione scolastica tra le regioni d’Italia. Come se non bastasse – prosegue – la Regione Campania continua ad incassare la tassa regionale per il diritto allo studio e nonostante ciò le borse non vengono erogate da anni, come del resto è successo per i fondi ministeriali a partire dal 2010, i quali solo recentemente sono stati sbloccati.

Sul piano d’azione per contrastare questa problematica il consigliere di LINK non ha dubbi:”Riteniamo che questa debba essere una questione di rilevanza nazionale. Lo sviluppo e l’istruzione devono essere i principi fondamentali del nostro paese. Sul piano regionale vogliamo che il diritto allo studio e i finanziamenti all’istruzione diventino un tema centrale della prossima campagna elettorale. La questione è stata per troppo tempo ignorata e gli studenti di ogni grado d’istruzione vivono costantemente in scuole disagiate, in università che fanno fatica ad andare avanti e sono costrette ad accorpare corsi di studio per andare avanti. Tutto questo – conclude – accade anche per il tacito consenso della regione che non si è attivata quando ha visto i dati di quelle che sono state poi le conseguenze”.

Presente in piazza anche una delegazione del Movimento Cinque Stelle Campania.

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis                                                         

CONDIVIDI
Articolo precedenteRai way : operazioni politiche o di mercato?
Articolo successivoEnergyMed nel Piano Export Sud

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II