“TRACCE DI CULTURA”: recensione evento “Diciassette e Trenta” Teatro Diana

Dal 13 febbraio all’8 maggio 2015

 

Il Teatro Diana è sempre stato all’avanguardia in tutta la sua illustre storia nel proporre offerte interessanti al pubblico e una di queste è “Diciassette e trenta”, evento di musica classica giunto alla sua 19° edizione. Un evento originale che porta alla ribalta la musica classica e i suoi esecutori con 7 concerti alle ore 17:30 appunto, come recita il titolo dell’evento.

È iniziato il 13 febbraio e si concluderà l’8 maggio 2015. Anche questa stagione è all’insegna dell’alta qualità della proposta degli artisti e della musica. Il primo concerto del 13 febbraio è stato “capolavori della cameristica in casa Mozart” con la partecipazione di Alberto Maria Ruta al violino, Rossella Bertucci alla viola, Maria Libera Cerchia e Antonello Cannavale ai pianoforti. Una inaugurazione con musiche di Mozart è sempre una cosa straordinaria.

L’impegno del teatro Diana è quello di offrire al suo pubblico una stagione di altissimo livello con artisti di fama internazionale. Il 6 marzo si esibirà il duo costituito dal violinista Davide Alogna e dalla pianista Alessandra Ammara con musiche di Ravel, Respighi e Brahms; ancora il 13 marzo Fabio Furia darà vita ad una serata particolare suonando il bandoneon insieme al pianista Marcello Melis con musiche di Piazzolla, Puccini, Brel e Furia stesso. Il 10 aprile il Quartetto Eco proveniente dalla scuola di musica di Fiesole a Firenze faranno una spettacolare esibizione a quattro con musiche di Mozart e Schumann. A chiudere la stagione l’8 maggio ci saranno i talentuosi allievi della Masterclass di musica da camera del teatro Diana che chiuderanno con il loro repertorio questa 19° stagione di “diciassette e trenta”.

Un evento amatissimo e apprezzato dagli affezionati del Diana della musica classica che permette di conoscere e scoprire artisti di grande talento con un calendario e una varietà di proposte davvero di primo livello e che renderanno le serate emozionanti con le esibizioni degli artisti sempre pronti a stpire il pubblico. E si può ben dire che questa 19° edizione di “diciassette e trenta” è già un successo.

Daniela Merola