Abbiamo scambiato quattro chiacchiere IN ESCLUSIVA con Denise Tantucci (Nina, in Braccialetti Rossi 2), una delle protagoniste della nuova serie della fortunata fiction di Raiuno diretta da Giacomo Campiotti, con sceneggiatura dello stesso Campiotti e di Sandro Petraglia.

Ciao Denise, innanzitutto complimenti per lo straordinario successo, cosa consigli a coloro i quali sognano di entrare nel mondo del cinema e dello spettacolo?
Consiglierei di non ambire alla popolarità, ma alla qualità. Bisogna studiare e avere molta dedizione, i risultati arrivano da sé.

Hai modo ancora di sentire gli altri attori della fiction?
Certo, siamo amici e ci teniamo in contatto.

Domanda scontata, hai guardato la prima serie di Braccialetti Rossi e da cosa nasce tutto questo successo?
Sì, ho guardato la prima serie. Il successo è dovuto al fatto che per la prima volta in Italia i protagonisti sono dei ragazzi giovani ( e sconosciuti). In più si affronta un argomento che ha bisogno di essere svelato.

Cosa hai pensato nel momento in cui ti rasavi a zero? Oltretutto dopo sei comparsa totalmente pelata?
In quella scena ci siamo entrambi immedesimati totalmente nei personaggi della sceneggiatura. Sinceramente non c’era spazio per pensare ad altro.

Stai già lavorando ad altri progetti? Se puoi anticiparci qualcosina …
Si, sto a lavorando ad altri progetti ma non posso dirvi nulla.

Chi è Denise Tantucci?
Attrice e scrittrice, non ancora maggiorenne inizia studiando teatro con il maestro Mauro Pierfederici.
si trasferisce a Roma alla tenera età di 15 anni per studiare recitazione nell’accademia di Yvonne d’Abbraccio. Inizia la sua carriera lavorativa interpretando la parte di Giusy nella quinta stagione di Provaci ancora prof e la parte di Dafne nella nona stagione di Don Matteo, nell’agosto 2013 viene scelta per interpretare il personaggio di Giada Spanoi, ragazza albanese alla ricerca dei genitori emigrati tempo prima, nella nona stagione di Un medico in famiglia. Nella serie si innamora del figlio del nuovo medico in famiglia, interpretato da Flavio Parenti, Tommaso “Tommy” Martini, interpretato dal coetaneo Riccardo Alemanni. Sarà questa serie a portarle la popolarità.

Contemporaneamente si dedica anche al canto e alla scrittura. Nel 2012 esce la sua prima canzone, Dressed in Blood, e nell’ottobre del 2013 pubblica il suo primo libro di poesie, Fantasticherie e congetture, edito dalla Aletti Editore. Nel 2014 scrive e produce il suo primo spettacolo, Un doppio legame, andato in scena a settembre.

Nello stesso anno entra nel cast della seconda stagione di Braccialetti rossi e della terza di Fuoriclasse. Sempre a settembre gira il film Ma tu di che segno 6?, regia di Neri Parenti, nelle sale dall’11 dicembre 2014. Nel 2015 continua la sua esperienza cinematografica, entrando nel cast del film internazionale Ben-Hur, remake del celebre Ben-Hur di William Wyler.

Si ringrazia per la cortesia e la disponibilità Denise Tantucci.

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteBirdman vola all’Oscar: meritato o no?
Articolo successivoIl Principe di Sansevero (parte prima)

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II