Lunedì sarà un giorno di fondamentale importanza per la Grecia dato che saranno presentate all’Eurogruppo le proposte di riforma in cambio della prosecuzione del piano d’aiuti.
Secondo i media greci il ministro delle Finanze Varoufakis ha in serbo importanti novità riguardanti le riforme fiscali ma e la pubblica amministrazione; vi saranno anche misure volte a salvaguardare le fasce più deboli del popolo greco e affrontando quello che da molti è definito il ”trittico della povertà”: cibo, casa ed energia.

Il compito di Varoufakis sarà davvero molto complesso: i membri del board della Banca Centrale Europea, che si riuniranno il 9 marzo a Cipro, non condividono la scelta fatta dal governo di Atene di non seguire il programma di salvataggio definito dalla (ex) Troika, BCE, UE, FMI.
È stato reso noto, oltretutto, che i titoli di Stato greco sono stati esclusi dalle aste di liquidità in quanto non hanno un investiment grade ovvero un rating pari a BBB.

Il Presidente della BCE, Mario Draghi, ha spiegato che i titoli greci potranno essere riammessi alle aste «nel momento in cui il consiglio direttivo deciderà che ci saranno le condizioni per il completamento del programma». La cosa sembra ancora impossibile nel breve termine.
Anche il premier portoghese Pedro Passos Coelho invita Atene ad «evitare un terzo salvataggio», mentre, il ministro delle Finanze tedesco Schaeuble insiste che «prima che i soldi affluiscano, Atene deve dimostrare che sta rispettando le condizioni concordate». 

Tornando a quelle che sono i sei punti redatti dal ministro greco l’obiettivo è anche quello di risolvere la questione dei debiti verso i fondi statali e assicurativi promuovendo una vera e propria ”coscienza sociale”: l’obiettivo è di far sì che milioni di greci morosi comincino a pagare le imposte.
Lo scopo è anche quello di premiare i contribuenti onesti grazie ad una nuova agenzia che che effettuerà verifiche fiscali immediate.
Altra riforma significativa riguarda  l’unificazione delle tasse municipali sulla pulizia delle strade e raccolta dei rifiuti.

Continuano, tuttavia, le manifestazione di protesta anti-austerity nelle piazze.

Fabio Palmiero

Grecia: lunedì Varoufakis presenterà il suo piano