NAPOLI – Allerta meteo in tutta la città a causa del forte vento che ha messo in ginocchio Napoli.
Paura al Liceo Artistico di Napoli di largo SS.Apostoli, dove questa mattina sono caduti due alberi nel cortile dell’istituto. Per fortuna senza conseguenze per gli studenti.

LA DENUNCIA – ”Da anni manca la manutenzione ordinaria del plesso, nonostante le nostre ripetute segnalazioni. Si è provveduto ad intervenire solo come fatto emergenziale”. A lanciare l’allarme è il vicepreside dell’istituto, Prof. Fabio Carotenuto, il quale non usa mezzi termini per descrivere le condizioni di abbandono in cui versa il plesso scolastico. ”Mancano gli arredi (banchi, sedie e lavagne) – continua – così siamo costretti a tenere chiuse ben 5 aule’ che potrebbero essere messe a disposizione degli studenti”.
Sulla ripresa delle attività didattiche, Carotenuto precisa:”Al momento non siamo ancora in grado di pronunciarci. Attendiamo il soprallugo dei pompieri e dell’ufficio tecnico dell’ex Provincia di Napoli, i quali stabiliranno il da farsi”.

artistico44

LA CITTA’ METROPOLITANA CHE DICE? L’Architetto, Emma De Franciscis interpellata IN ESCLUSIVA Libero Pensiero News sulla vicenda, dice di non saperne nulla: ”Apprendo da voi la notizia della caduta degli alberi. Ho controllato tutte le mail in posta certificata, ma dall’istituto non è pervenuta alcuna segnalazione presso i nostri uffici”.
La De Franciscis sollecitata ammette le difficoltà economiche con cui l’ente è costretto a convivere ormai da anni che limitano, se non eliminano del tutto, la manutenzione ordinaria e necessaria di tutti i plessi scolastici medi superiori.
Nonostante le difficoltà arriva una piacevole notizia per studenti, docenti, personale e Preside del Liceo artistico:”Abbiamo dei lavori programmati di sostituzione di infissi e bagni che partiranno dopo la gara d’appalto”. Sulla tempistica? ”Ci vuole ancora del tempo”.

Il caos verificatosi questa mattina intorno al Liceo Artistico è testimone, ancora una volta, di come la riforma che ha portato alla soppressione delle provincie a vantaggio delle nascenti Città Metropolitane non ha prodotto fin qui grandi risultati. Anzi, ha privato i Dirigenti Scolastici dell’Assessorato all’Edilizia Scolastica (scomparso con la nascita delle Città Metropolitane) che faceva da collante tra le scuole e gli uffici tecnici dell’ex provincia.

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteBoldrini-Renzi: scontro sui tempi e sui modi
Articolo successivoStefano Caldoro indagato dalla procura antimafia
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II