Il 27 Marzo il Circus della F1 si sposterà in Malesia sul circuito di Sepang. Il circuito inaugurato il 4 Marzo 1999 sorge nei pressi di Kuala Lumpur. Esso presenta un layout apprezzabile nato dalla matita di Hermann Tilke, grazie ad un mix di curve veloci e lente ed a vari cambi di pendenza.  Sepang si snoda per 5,543 km e con un totale di 56 giri si percorre oltre 310 km.

RECORD E STORIA – La prima edizione del Gran Premio F1 di Malesia fu vinta da Eddie Irvine con la Ferrari. Il Cavallino Rampante vanta ben 6 vittorie su 15 edizioni. Ma vediamo nel dettaglio l’albo d’oro di questo circuito:

Anno Pilota Scuderia
1999 Eddie Irvine Ferrari
2000 Michael Schumacher Ferrari
2001 Michael Schumacher Ferrari
2002 Ralf Schumacher Williams
2003 Kimi Raikkonen McLaren
2004 Michael Schumacher Ferrari
2005 Fernando Alonso Renault
2006 Giancarlo Fisichella Renault
2007 Fernando Alonso McLaren
2008 Kimi Raikkonen Ferrari
2009 Jenson Button Brawn GP
2010 Sebastian Vettel RBR
2011 Sebastian Vettel RBR
2012 Fernando Alonso Ferrari
2013 Sebastian Vettel RBR
2014 Lewis Hamilton Mercedes

Il record in F1 della pista è di 1’34’’223 ed appartiene a Juan Pablo Montoya con la sua Williams F1-BMW (2004) mentre il record del pit più veloce è di soli 20.734 secondi ed appartiene alla Red Bull.

GARA E MAPPA – La gara inizia sul lungo rettilineo dei box dove è possibile attivare il DRS. Dal rettilineo si passa alla curva 1, una curva lunga e lenta che si affronta in seconda marcia  e che conduce alla curva 2. La curva 3 invece è una curva lunga ma veloce verso destra e si frena solo in prossimità della curva 4 che viene affrontata in seconda marcia. Le curve 5 e 6 sono una chicane molto veloce che mette sotto pressione gli pneumatici. Le curve 7 e 8 sono due curve verso destra a media velocità e conducono ad un piccolo rettilineo. La curva 9 è simile alla curva 2 ma è in salita , mentre la curva 10 si affronta a media velocità e conduce alla curva 11 dove bisogna frenare e sterzare allo stesso tempo. La curva 12 è veloce, si affronta a tavoletta e porta alla curva 13 che a sua volta porta alla curva 14. La curva 14 è simile alla curva 11 poiché per affrontarla bisogna frenare e sterzare allo stesso tempo. La curva 14 conduce ad un lungo rettilineo, dove è possibile utilizzare il DRS, e viene interrotto dalla curva 15, una curva da seconda marcia che riporta sul rettilineo iniziale.

Mappa del circuito di Sepang – Fonte Sky

Sepang richiede una configurazione della monoposto molto equilibrata. Si può utilizzare un’ala anteriore più scarica di Melbourne, poiché a differenza del circuito australiano la presenza di sottosterzo è minima, mentre l’ala posteriore  richiede un carico aerodinamico abbastanza alto. Importante sarà la trazione soprattutto nelle curve 1 e 2.

Fonte statistiche: Wikipedia.org

Fonte immagine media: google.com

Fonti media: google.com, Wikipedia.org, Youtube.com, fia.com, sky.com

 

Russo Raffaele