Il cioccolato è forse uno dei più conosciuti ed usati prodotti alimentari al mondo. Ma l’approfondimento di oggi non riguarda semplicemente il cioccolato o il cacao o tutte le diverse varianti del settore, ma parliamo delle nuove applicazioni di questa sostanza e la sua applicazione per la pelle.

Il suo nome è: Esthechoc

I ricercatori dell’Università di Cambridge hanno creato il prodotto che consiste in una barretta di cioccolato al 72% di cacao che però ha una fortissima azione anti-oxidante.

Considerato spesso un “lusso” alimentare, da usare in piccole dosi per evitare di ingrassare, ora, si scopre che il cioccolato aiuta a contrastare l’invecchiamento della pelle: l’anti-rughe, è stato messo a punto da un team di ricercatori della suddetta Università di Cambridge, e promette di ringiovanire la pelle grazie all’alto contenuto di antiossidanti.
Una barretta al giorno da 7,5 grammi di Esthechoc dichiarano di produrre effetti visibili in tre settimane: con le sue 38 calorie, contiene la stessa quantità di antiossidanti di un filetto di salmone e la stessa quantità di polifenoli contenuti in 100 grammi di cioccolato fondente.

Da un’intervista a Ivan Petyaev, il capo dei ricercatori, ha spiegato che per lEstechoc-900x450a realizzazione del prodotto si utilizzano gli stessi antiossidanti che permettono ai pesci rossi e ai fenicotteri di mantenere la propria colorazione, si è dunque effettuato un test su volontari tra i 50 e i 60 anni e abbiamo constatato che la fisiologia della pelle era migliorata fino a raggiungere il livello che è di solito proprio di pazienti tra i 20 e i 30 anni. I consumatori hanno notato un miglioramento notevole nella qualità della propria pelle. Contenendo solo 38 Kcal a barretta, è indicata anche per chi soffre di diabete.

La conferma è data dai risultati, i ricercatori hanno condotto dei test su 3mila volontari di età compresa tra i 50 e i 60 anni, notando un evidente miglioramento della pelle dei soggetti, la quale, come sottolineano gli stessi esperti, “è tornata apparentemente alle condizioni visibili sul volto di un ventenne”.

Entriamo però nei dettagli andando oltre il facile e interessante sensazionalismo informativo.
Il cioccolato è un cioccolato fondente con l’aggiunta di polifenoli cristallizzati con una specifica ed unica combinazione antiossidante che si attiva localmente, in questo caso nella cute, per combattere le reazioni chimiche che generano le molecole dei radicali liberi.
Le micelle con azione attiva sulla cute provvedono all’effetto super-additivo cutaneo grazie all’azione di due sostanze naturali:
ASTAXANTINA naturale estratta dalle alghe e L’epicatechina del cacao che sono dei polifenoli del cacao, entrambi garantiscono sia il naturale sapore al cioccolato che l’azione tecnologica delle micelle sulla pelle.
I dati clinici confermano che gli effetti biologici e dimostrano statisticamente i miglioramenti nei parametri biochimici e metabolici dopo le 3 settimane di utilizzo. Il prodotto nutre e protegge la pelle contro gli attacchi dell’età quando si usa regolarmente.

Ecco in schema gli effetti della cioccolata estetica:

estecioc

La tecnologia proveniente dagli studi dell’Università di Cambridge hanno permesso di standardizzare e fissare le micelle attraverso un protocollo analitico per assicurare l’efficacia attraverso l’ottimizzazione del numero di saturazione e della taglia dei cristalli in ogni campione. Superato questo standard la produzione è stata mirata ad ottimizzare i polifenoli di cacao attraverso un processo di cristallizzazione ed incorporazione non casuale all’interno delle micelle.

Le potenzialità del cacao e del cioccolato sono conosciute dal XVII secolo. In Europa numerosi documenti storici dimostrano la validità medica del cioccolato, tuttavia essendo anche un prodotto che da dipendenza è utilizzato anche per trattare numerosi disturbi tra cui L’angina pectoris e i problemi cardiaci.
Inoltre è conosciuta la proprietà benefica sul cervello, infatti i suoi flavonoidi agiscono su di esso migliorandone le proprie funzioni. Ed ora le ricerche esplicano le funzioni anti-age .

Ivan Petyaev, capo dei ricercatori ha dichiarato di utilizzare gli stessi antiossidanti che permettono ai pesci rossi e ai fenicotteri di mantenere la propria colorazione, di aver effettuato test su volontari tra i 50 e i 60 anni e di aver constatato che la fisiologia della pelle era migliorata fino a raggiungere il livello che è di solito proprio di pazienti tra i 20 e i 30 anni. I consumatori hanno notato un miglioramento notevole nella qualità della propria pelle ma in modo particolare contenendo solo 38 Kcal a barretta, è indicata anche per chi soffre di diabete.
Tuttavia non tutti concordano on tale affermazione dicendo che non è tutto così semplice.

cioccolata-antirughe-300x199

Naveed Sattar, professore di Medicina Metabolica alla Glasgow University, ha dichiarato:
“Bisognerà effettuare test più severi per verificare le affermazioni fin troppo positive dei ricercatori. Di sicuro è possibile che alcuni processi chimici legati all’invecchiamento vengano contrastati dal prodotto, ma mangiare troppa cioccolata fa ingrassare e di conseguenza i risultati potrebbero essere alterati.”

Mentre il Dr George Grimble, nutrizionista all’University College di Londra, ha commentato:
“Utilizzare la cioccolata fondente è una mossa intelligente. Come nutrizionista, sono solitamente d’accordo con la sua assunzione. Tuttavia è troppo presto per registrare tutti gli effetti in termini scientifici: secondo la mia opinione è necessaria la pubblicazione dei risultati della ricerca in una testata scientifica attraverso cui i risultati possano essere valutati dalla comunità scientifica.”

Di sicuro le ricerche hanno portato delle conclusioni, in primis che il prodotto, di difficile rintracciabilità nei comuni negozi, sarà disponibile dal mese prossimo solo in confezioni studiate per un trattamento di tre settimane, inoltre avrà di sicuro un costo elevato e numerose polemiche al seguito.

Fonti: Agroalimenti e Dintorni

Marcello Cepollaro