Nella giornata del 2 Marzo scorso, i ragazzi del Collettivo Autorganizzato Universitario di Napoli hanno occupato la struttura dell’ex OPG, rinominandolo simbolicamente “Je so’ pazzo”. Il nome, scelto in onore del musicista napoletano Pino Daniele, rappresenta il simbolo del quartiere Materdei di Napoli, che ha bisogno di esprimere liberamente la propria creatività e fare politica.

Libero Pensiero News ha incontrato i ragazzi del collettivo e percorso la struttura al suo interno, struttura che va ricordato risale alla fine dell’800 ed era utilizzata dall’ordine dei Francescani come monastero. In seguito ad un incendio, l’intera struttura venne rimaneggiata in stile neoclassico. Dopo la confisca dei monasteri la struttura fu adibita a caserma e successivamente trasformata in Ospedale Psichiatrico Giudiziario, per poi essere consegnato alla Polizia Penitenziaria una volta chiusi gli OPG, nonché abbandonata a se stessa e derubata di molti oggetti di valore.

Dopo un primo tentativo di sgombero, proprio da parte della Penitenziaria, il percorso intrapreso dai ragazzi non si arresta, e la solidarietà e la stima da parte della comunità non tardano a farsi sentire. D’altronde, le iniziative proposte dai ragazzi che stanno lavorando continuamente per ripulire le varie aree della struttura, sono tutte mirate all’aggregazione della cittadinanza: dall’allestimento di più spazi dedicati allo sport, ai momenti per organizzare assemblee politiche che coinvolgano la gente verso un unico progetto, ossia quello di trasformare l’ex OPG in un bene comune. Uno spazio in cui confrontarsi, in cui si possa partecipare alla vita attiva della città e del quartiere,  riscattare simbolicamente l’idea di un luogo che era sede di repressione.

Inoltre, è nato l’APPELLO CONTRO LO SGOMBERO DELL’EX OPG OCCUPATO, a cui tutti possono aderire inviando una semplice e-mail.

In calce all’articolo la nostra photogallery e le riprese in esclusiva dell’ex OPG.

Testo: Alessandra Mincone
Riprese: Pasquale De Laurentis
Montaggio: Sabrina Mautone
Foto
: Serena Spennato

[Best_Wordpress_Gallery id=”58″ gal_title=”EX OPG”]