La regione Campania andrà all’Expo per testimoniare la cultura della dieta mediterranea. A dirlo è un’alleanza tra Maroni e Caldoro, i quali hanno deciso insieme di combattere la contraffazione e promuovere il progetto “Sette pilastri della dieta mediterranea”, il made in Italy nel segno dei prodotti alimentari della Campania felix.

Il presidente della regione Lombardia ritiene che Expo sia una straordinaria occasione per valorizzare l’Italia e lo stile italiano per la salute degli uomini e le imprese, e si sofferma ancora una volta sulle misure ideali per combattere le imitazioni e garantire la certificazione delle produzioni.

Caldoro punta quindi sulla dieta mediterranea e su possibili alleanze nel centrodestra. “E’ necessario costruire un’unità di coalizione – dice – per mirare all’ottenimento di risultati indispensabili per le realtà locali. Quando si lavora per i cittadini, si possono costruire importanti coalizioni”.

L’Expo è una grande occasione per dimostrare cos’è l’Italia. E’ un’opportunità per valorizzare il nostro cibo, la salute e l’Italia stessa. Il consumo dei prodotti italiani contraffatti nel mondo vale 60 miliardi, il doppio di ciò che l’Italia esporta nell’agro alimentare. Ridurre il consumo di alimenti e prodotti imitati significa perciò un aiuto concreto alle nostre imprese e all’economia nazionale.

Anna Lisa Lo Sapio

CONDIVIDI
Articolo precedenteUSA, pena di morte: la legge ripristina la fucilazione nello Utah
Articolo successivoArriva a Napoli SHOWCOLATE 2015, un weekend di cioccolato
Nata in provincia di Napoli, 11/06/1983. E' Laureata in Scienze Politiche. Inizialmente, ha lavorato nell'area commerciale di alcune aziende ma ha presto capito che la sua strada non poteva avere a che fare solo con l'aspetto economico della vita. Amante della storia e appassionata dei segreti di Stato, ha realizzato studi e ricerche sulla società italiana durante gli anni di piombo e sui motivi che spingono l'uomo a commettere stragi e ribellioni contro altri uomini. Di se stessa dice : "Meglio vivere una verità difficile che una bugia comoda". Vive a Edimburgo. Per scriverle: losapio.annalisa@libero.it