Festival Internazionale del Giornalismo

0
71

Il Festival Internazionale del Giornalismo – International Journalism Festival (IJF) è un evento culturale dedicato interamente al giornalismo, media e comunicazione che si svolge con cadenza annuale a Perugia. Quest’anno sarà possibile parteciparvi dal 15 al 19 Aprile 2015.

Ci sono oltre 200 eventi in programma, 50 workshop con 500 speaker provenienti da 34 paesi differenti e tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito.

giornalismo

#ijf15 Everybody learning from everybody else.

Dove tutti imparano da tutti è lo slogan, nonché l’intento, della nona edizione del Festival i cui temi principali riguarderanno dibattiti sulla privacy, libertà di stampa e crowdfunding.

L’ospite più atteso è Edward Snowden l’uomo che due anni fa ha denunciato la portata delle pratiche di sorveglianza dell’NSA e di altre agenzie di intelligence. Con lui Laura Poitras, la regista che ne ha raccontato le vicende con Citizenfour. Al dibattito sarà presente anche Ben Wizner insieme a Patrizio Gonnella, presidente della Coalizione Italiana Libertà e Diritti CiviliTra le firme italiane ritroveremo Vittorio Zincone in conversazione con Paolo Mieli, Vittorio Feltri, Enrico Mentana, Marco Damilano sulla repubblica dei selfie e Giovanna Zucconi su Vita da freelance.

Tra le star del giornalismo internazionale attese nel capoluogo umbro ci sono: Aron Pilhofer, direttore esecutivo del settore digitale di The Guardian, Jeff Jarvis guru dell’open web e professore alla Graduate School of Journalism della City University di New York e Andrew Mitchell, direttore news di Facebook.

11648_10152570376547854_5626067139754182830_n

Particolare rilevanza sarà concessa anche ai professionisti che pagano la libertà d’espressione come Khalid Albaih, vignettista sudanese in esilio in Qatar, e il blogger Ali Abduleman, che è stato costretto a lasciare il Bahrein. A tal proposito, ci sarà un omaggio a Charlie Hebdo: a Perugia è prevista la proiezione di Cabu, documentario girato nella redazione parigina nel 2006, quando il periodico decise di pubblicare la prima vignetta su Maometto.

“Nel mondo, per il diritto alla cronaca si può morire, anche senza un attacco terroristico.

Può accadere in Russia, Turchia, Messico o Spagna. Ne parla Gergo Saling, fondatore di Direkt36, voce ungherese del nuovo giornalismo indipendente.

Ultimi appuntamenti insieme a George Brock, professore di giornalismo alla City University di Londra e autore del libro Out of Print. Al centro dei dibattiti anche la situazione dei media in Russia e Ucraina con il vicedirettore del sito russo Meduza Ivan Kolpakov, la giornalista del canale indipendente TV RAIN Maria Makeeva e Veronika Koutsyllo di OpenRussia, sito lanciato da Mikhail Khodorkovsky.

Infine, Domenica 19 Aprile, ultimissimo appuntamento con degli ospiti davvero speciali che omaggeranno la chiusura del festival con un concerto: I Negramaro.

Ulteriori informazioni: Festivaldelgiornalismo – Oggiviaggi.it

Sabrina Mautone

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa leggenda di Paul McCartney
Articolo successivoQe: volano le borse europee. Ecco perché.
Sabrina Mautone nasce a Napoli il 18 Maggio 1996. Diplomata presso il Liceo Scientifico Niccolò Braucci e laureanda in Lingue, culture e letterature moderne europee alla Federico II. Amante della scrittura, letteratura e fotografia. Vince il premio Librandosi da giovanissima.

NESSUN COMMENTO