Le donne della Formula 1

0
80

L’ultima idea partorita da Bernie Ecclestone di creare un campionato di Formula 1 rosa non ha ricevuto critiche positive da parte delle donne pilota che aspirano a un volante di Formula 1. Susie Wolf, collaudatrice Williams e al momento l’unica donna in lizza per un posto da titolare, ha espresso il suo disappunto su un circus rosa e ha dichiarato di non aver la minima intenzione di partecipare nel caso in cui l’idea di Mr. Ecclestone diventasse realtà. Il gentil sesso vuole competere nella Formula 1 classica, e non in un campionato creato ad hoc, il quale, secondo Michela Cerruti, sarebbe semplicemente uno show per l’intrattenimento.

  • Un po’ di storia

Ripercorrendo la storia della Formula 1, solo cinque donne sono riuscite a correre nella massima categoria.

La prima delle cinque signore della F1 è Maria Teresa de Filippis che corse quattro gran premi con una Maserati 250F nel 1958, ottenendo come miglior risultato un decimo posto in Olanda. Nel 1959 la de Felippis disputò le qualifiche del Gran Premio di Monaco con una Porsche Behra senza riuscire nell’impresa di qualificarsi per soli tre secondi. Inoltre, Monaco sarà l’ultima apparizione della napoletana in Formula 1 che abbandonerà le corse dopo la morte del suo amico Jean Behra.

La successiva donna che corse in F1 fu Maria Grazia ” Lella” Lombardi, che esordì nel 1974 con una Brabham BT42 in una sessione di qualifiche. Nel 1975 su una March prese parte a dodici delle quattordici gare del mondiale. In Spagna la gara fu sospesa per l’incidente di Rolf Stommelen e furono assegnati solo metà dei punti poiché quando i commissari interruppero la gara, i piloti non avevano effettuato il numero minimo di giri per ottenere il punteggio pieno. L’italiana piazzandosi sesta, ottenne quel glorioso mezzo punto che la rese, e la rende ancora, l’unica donna ad aver ottenuto dei punti nel campionato di F1.

400e314a67a7a88bb359ac236d3c936f

Le altre tre donne della Formula 1 furono Divina Galica, che partecipò a tre gare tra il 1976 e il 1978, Desiré Wilson che partecipò a una gara con la Williams FW07 nel 1980 e Giovanna Amati che corse tre volte nel 1992 con una Brabham BT60B prima di essere sostituita da Damon Hill. Purtroppo queste tre donne non riuscirono mai ad andare oltre la sessione di qualifiche.

Fonte immagine media: google.com

Fonti media: google.com, Wikipedia.org,

Russo Raffaele

NESSUN COMMENTO