Esclusiva LP: Intervista a Mila Orlando

0
14

Questo nuovo appuntamento con “libere idee” è dedicato alla scrittrice Mila Orlando, giovane talento in ascesa della narrativa italiana che ha già al suo attivo un buon successo editoriale. Vediamo cosa rilascia in questa intervista ai nostri lettori:

È un piacere incontrarti Mila e benvenuta a “Libere Idee” che come già sai è uno spazio dove si dà voce a chi ha qualcosa da dire e dare. Sei una giovane scrittrice “rampante” posso dire, la Rizzoli ti sta offrendo una grande opportunità, come hai iniziato a scrivere?

Sono approdata in Rizzoli grazie ad un editor a cui ho fatto valutare il mio primo romanzo. Per me è stata una grande occasione e una grossa spinta a voler migliorare il mio stile e la mia scrittura. Diciamo che scrivo da sempre ma è solo da un paio d’anni che questa passione si è trasformata in altro.

Il tuo ultimo romanzo è “chiedimi se ti amo ancora”, di cosa parla?

Si tratta di una storia d’amore. Da inguaribile romantica mi piace sognare e scrivere d’amore. Questa in particolare narra il percorso che attraversa la protagonista che dopo aver trovato l’amore della sua vita deve trovare la forza di perdonare. Sarà costretta a crescere e rivedere molti aspetti della sua vita. E’ un romanzo che si basa sulle emozioni e i sentimenti.

Questa tua propensione alla narrativa rosa è un caso oppure è una scelta tua precisa? da dove prendi l’ispirazione?

Credo nell’amore e mi piace raccontarlo. Per le mie storie prendo spunto da piccoli aneddoti ascoltati da amici e conoscenti o capitati a me stessa. In entrambi i miei romanzi ho utilizzato aneddoti che ho vissuto. Prendo ispirazione anche dai film e dalle canzoni

Cosa pensi dell’editoria digital, dato che anche i tuoi libri lo sono?

Credo sia una grande occasione di visibilità per noi giovani autori, anche se il mercato digitale in Italia non è ancora maturo come in altri paesi europei. Bisogna capire che anche le dinamiche sono diverse e bisogna adeguarsi di conseguenza, promuovendosi molto in rete. Io leggo in digitale ormai quasi tutto e ho iniziato in tempi non sospetti, anche se la carta ha il suo fascino. Credo che libri cartacei e libri digitali possano coesistere tranquillamente.

I tuoi progetti futuri?

Sicuramente c’è quello di continuare a scrivere e migliorare. Nella mia testa c’è già un terzo romanzo, speriamo di riuscire a dargli vita presto.

Grazie a Mila Orlando per aver condiviso con me e con i lettori di “libere idee” il suo pensiero e le auguro un grande in bocca al lupo.

Daniela Merola

intervista intervista intervista intervista

 

NESSUN COMMENTO