La cucina dello Stregone: Caccavelle di Gragnano alla Alme

0
75
La cucina dello Stregone: Caccavelle di Gragnano alla Alme

Per celebrare in maniera opportuna la festività pasquale, ecco arrivare una saporita collaborazione con www.lafabbricadellapastadigragnano.it che ha inizio con il mio ingrediente preferito: la pasta, e che gran pasta poi, quella di Gragnano, nota per essere tra le più gustose e pregevoli! Inizio dunque con uno dei formati che fin da subito mi ha attratto in maniera particolare: le Caccavelle, belle, grandi e saporite!

INGREDIENTI PER DUE PERSONE 

2 Caccavelle de “La Fabbrica della pasta di Gragnano”

2 salsicce napoletane

300g di “frijarielli”

1 mozzarella di bufala

Un po’ di latte

1 cucchiaio di panna fresca

2 agli selvatici (va benissimo quello comune, non facile per tutti trovare quello selvatico)

Mandorle

Pistacchi di bronte

PREPARAZIONE

Portare a bollore abbondante acqua salata e farvi cuocere al dente le Caccavelle per circa 15 minuti. Nel frattempo, cuocere in poco olio i due agli selvatici e un po’ più della metà dei frijarielli, assieme alle salsicce sbriciolate, mentre il resto va invece lessato.

Nella seconda metà di frijarielli lessati aggiungere un filo di olio e del peperoncino per poi frullarli ed ottenere una crema. Con procedimento uguale frullare una mozzarella di bufala con un po’ di latte e la panna fresca e farne di essa una crema.

Levare con delicatezza, passandoli in acqua calda le pellicine dei pistacchi e delle mandorle e farli tostare in un padellino, poi tritarli grossolanamente. Scolare le Caccavelle e farcirle con la salsiccia e i frijarielli, ricoprirli con un paio di cucchiai di crema di mozzarella e farli gratinare in forno.

Sistemarli nel piatto e decorare con la crema di frijarielli mista ad un po’ di crema di mozzarella, con dei frijarielli fritti e aggiungervi quindi il trito di pistacchi e mandorle. Servire ed abbinare il tutto ad un buon bicchiere di Aglianico del Taburno.

Buon appetito e buona Pasqua ai nostri lettori!

Alme lo Stregone

Foto0450

NESSUN COMMENTO