“Israele, IL CANCRO” di Samantha Comizzoli

0
80
Samantha Comizzoli

“Israele, IL CANCRO”, il film di Samantha Comizzoli, ha inaugurato il tour italiano l’11 Aprile 2015 a Napoli.

Samantha ComizzoliSamantha Comizzoli, nata a Novara, è oggi in Palestina a lottare contro i carnefici israeliani. In tempo reale, sul suo blog, rende partecipe il mondo intero di ciò che accade in quei luoghi. Il docufilm, girato senza sovvenzioni o sponsor, proietta reali scontri in Palestina, precisamente in West Bank. Immagnini cruente vi inviteranno a riflettere sulla tragica situazione che ogni giorno coinvolge bambini, donne e uomini. Una realtà dove un bambino di cinque anni viene rapito e violentato o, peggio, ucciso.

Infatti, Samantha Comizzoli ha dichiarato:

L’occupazione nazista israeliana della Palestina si rivela nel suo aspetto peggiore: l’occupazione della mente. Come un cancro mangia piano piano il cervello delle persone. Questo film tenta di spiegare la sofferenza di queste vite sotto tortura, dividendo il film negli stadi che ha la malattia del cancro.

Inoltre, alla proiezione del docufilm, in collegamento da Nablus tramite Skype, saranno presenti il ventiseienne Ahmad Nasser, paramedico volontario presente in molti scontri in West Bank, ed il ventunenne Sari Qadri, il graphic designer che trasmette nei suoi dipinti il malessere di vivere sotto l’occupazione israeliana. Anche l’autrice Samantha Comizzoli interverrà dalla Palestina.

Con la proiezione di “Israele, IL CANCRO”, in Italia è iniziata una raccolta fondi finalizzata all’acquisto di un’ambulanza destinata a soccorrere i feriti nel villaggio di Betunja. Qualora non si riuscisse a raggiungere la cifra sperata, i soldi verranno destinati all’acquisto di medicamento per il soccorso immediato.

Dunque, in modo violento e diretto, Samantha Comizzoli manda un messaggio forte e chiaro che nessuno può ignorare. Offre agli spettatori la possibilità di immergersi in una realtà che sembra lontana ma che, al contrario, è molto più vicina di quanto si pensi.

Le altre date di proiezione del docufilm:
– 12 Aprile a Lecce
– 17 Aprile a Torino
– 19 Aprile a Bologna
– 20 Aprile a Cesena
– 22 Aprile a Udine
– 24 Aprile a Novara
– 25 Aprile a Cagliari

Ilaria Cozzolino

CONDIVIDI
Articolo precedenteGran Premio del Bahrein: 5 pillole pre-partenza
Articolo successivoLucrezia Borgia, la “femme fatale”
Ilaria Cozzolino nasce a Napoli il 24 novembre 1993. Dopo aver conseguito il diploma al Liceo Linguistico, continua il suo percorso di studi all'Accademia di Belle Arti di Napoli al corso di Fotografia-Cinema-Televisione. Dall'età di 21 anni espone come artista presso la galleria di arte contemporanea "A01" di Napoli e, in seguito, presso la Serrao Gallery di Parigi. Da marzo 2015 collabora come coordinatrice e redattrice per Libero Pensiero News.

NESSUN COMMENTO