NAPOLI – Presso l’Hotel Ramada, questo pomeriggio, si è svolta un’ importante iniziativa promossa dal candidato Presidente della Regione Campania per la lista Sinistra al Lavoro, Salvatore Vozza sul tema ”Quale Buona Scuola?, riprendendo il dibattito che sta andando in scena in questi giorni in Parlamento.
Prima dell’inizio del dibattito Libero Pensiero News ha intervistato proprio Salvatore Vozza. Ecco quanto segue:

Cosa rappresenta l’iniziativa di oggi sul diritto allo studio?
”Innanzitutto entrare in sintonia con una battaglia aperta nel Parlamento e nel paese”

Oggi l’Istituto Invalsi ha rinviato i quiz dal 5 al 6 Maggio provocando la dura reazione di alcuni sindacati che hanno visto quest’azione come un tentativo di boicottare lo sciopero generale del 5 Maggio, lei cosa pensa?
‘Penso che su questo terreno bisogna tenere conto che si stanno muovendo tantissime soggettività e in questo modo stanno cercando anche di sottolineare un elemento di forte contrasto e contrarietà con le politiche di questo governo.
Dobbiamo lavorare insieme per costruire un fronte compatto ed unitario e queste iniziative rientrano esattamente in questo percorso”

La Regione Campani in questi 5 anni di governo ha investito 0 euro per il diritto allo studio. Salvatore Vozza che impegno prende con gli studenti?
”Dobbiamo necessariamente sbloccare i fondi non utilizzati per le borse di studio. Poi bisogna convocare, secondo quanto la legge ha stabilito, una conferenza sul diritto allo studio per verificare l’orientamento di studenti e docenti e quindi programmare. Dobbiamo lanciare un grande progetto per scuole aperte in Campania. Qui si deve fare il massimo dell’investimento per creare possibilità di occupazione e parlare ai bambini del quartiere, in una realtà che sappiamo essere molto complicata”.

Sulla stessa lunghezza d’onda di Vozza interviene anche il candidato consigliere regionale per la lista Sinistra al Lavoro, Salvatore Galiero.
”Penso che quando si parla di diritto allo studio – dice Galiero – si debba affermare la necessità di dare ai nostri giovani le stesse opportunità di qualsiasi giovane studente europeo.
Diritto allo studio – prosegue Galiero – significa dare risorse all’istruzione pubblica perchè bisogna andare in controtendenza rispetto al nazionale, Renzi finanzia le scuole private, noi vogliamo risorse al pubblico e chiediamo quindi strutture scolastiche adeguate e attrezzate.
Le borse di studio sono un diritto , il compito nostro sarà garantire l’erogazione delle stesse .
E’ paradossale che in Campania ci siano zero euro sulla legge regionale sul diritto allo studio.
Noi con Vozza diamo un’alternativa concreta” – conclude.

Domenico Pantaleo, segretario generale nazionale FLC-Cgil parla invece di ”questione democratica” e richiama allo sciopero generale del 5 Maggio definendolo ”sciopero di massa” e minaccia il blocco degli scrutini qualora il governo proceda con il disegno di legge.

Intanto sembra che il governo e il PD discutano il prossimo 11 Maggio il disegno di legge sulla Buona Scuola.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal Mare alla tavola: i segreti dell’Orata
Articolo successivoNadal è in caduta libera?

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II