Caserta, studente minacciato di sospensione per voler distribuire volantini contro il DDL sulla Buona Scuola

0
139

CASERTA – Mentre da una parte procedono i lavori alla Camera sul DDL Buona Scuola, dall’altra si annuncia una massiccia adesione allo sciopero nazionale di Martedì 5 Maggio indetto dai sindacati.
In piazza anche gli studenti che fin dallo scorso autunno hanno contestato questo disegno di legge.

Questa mattina, al Liceo Pietro Giannone di Caserta, secondo quanto affermano alcuni studenti, la Dirigente Scolastica avrebbe vietato la distribuzione di volantini all’interno dell’istituto minacciando di sospensione uno studente.
”Stamattina – dice lo studente – sono andato dalla preside per chiederle il permesso per fare volantinaggio, dato che ci sono già precedenti dove sono stato ammonito poiché stavo fuori la classe ho voluto andar per via legale; la preside mi ha detto che non potevo poichè non sapeva di cosa si trattasse e se facessi informazione oggettiva quindi mi ha detto che se avessi fatto lo stesso volantinaggio mi avrebbe sospeso. Tornato in classe – continua –  passa poco tempo e la vicepreside mi viene a chiamare,chiedendomi di farle vedere il volantino; se lo tengono per un’oretta e dopo averlo letto ed esaminato hanno che il volantino era fatto molto bene ma non poteva farlo girare tra le classi poichè non era materiale didattico,quando nel corso dell’anno di continuo tra personale di case editrici e altre stronzate hanno girato nella scuola. Non mi danno altre motivazioni e alla mia minaccia di fare comunque volantinaggio la vicepreside ha scritto sul registro che non potevo uscire avvisando la professoressa. Poi nel corso delle 5 ore prima ha fatto un annuncio all’interfono e subito dopo ha fatto girare una circolare dove vietava la distribuzione di volantini” – conclude.

Secondo gli studenti, nonostante le scuole non dovrebbero caratterizzarsi politicamente, al Giannone sono sempre stati approvati eventi e conferenze che perseguissero una linea di destra, ed ogni tentativo di proporre la diffusione per mostrare anche un’alternativa di idee diverse vengono bloccate.
”La preside ha invitato l’esercito – aggiunge una studentessa – facendolo sfilare nel nostro istituto, ha permesso la propaganda politica attraverso conferenze all’interno del liceo, ma quando poi si trattava di ascoltare noi e le nostre idee, ha sempre cercato di raggirarci o di rimandare l’attuazione delle nostre proposte fino a renderle inutili o nulle”.

Pasquale De Laurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteSuperclasico: quanti gol ha fatto il Boca?
Articolo successivoNapoli Comicon 2015: Review
Nasce a Napoli. Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli. E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009. È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”. Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli. Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell'Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell'Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l'Università degli studi di Napoli l’Orientale. Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli. Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo. Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna. Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l'incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia. Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato. Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ''GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE'' organizzato dalla Testata Giornalistica ''Libero Pensiero News'', insieme all'Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli studi di Napoli Federico II

NESSUN COMMENTO