Il Pd campano reagisce alle accuse sul web, ma gli elettori non ci stanno

0
84
Pd
Pd

Dopo le accuse di Roberto Saviano sulla stampa italiana ed internazionale, in cui si leggeva “Gomorra sta succedendo adesso in Campania”, ed altre di ogni tipo che arrivano da più fronti, il Pd campano non ci sta e reagisce su facebook attraverso questo post:

Adesso basta. Lo ribadiamo con forza e fermezza. Il Partito Democratico campano, con l’iniziativa “liste pulite”, con…

Posted by Partito Democratico Campania on Giovedì 7 maggio 2015

Politicamente parlando, la reazione è doverosa perché un partito deve sempre difendere le proprie scelte ed i propri candidati. Purtroppo, però, i candidati cosentiniani, fascisti e figli di imprenditori casalesi legati, secondo la magistratura, ai Casalesi hanno scatenato le reazioni degli elettori del Partito democratico.

In un commento Luca dice “Ma cosa dite? Fumate sostanze?”, un altro ragazzo con lo stesso nome scrive un commento lunghissimo in cui osserva “Del fatto che vi dissociate da alcuni candidati non sappiamo cosa farcene. Sono candidati di un candidato Presidente iscritto al Partito Democratico”, e conclude “Tutti volevate un cambiamento e poi vi siete ritrovati alleati con De Mita”. Il commento più gettonato è quello di Samuele che dice “Ma veramente avete scritto questa ca****?”.

Giuseppe, riferendosi al processo di De Luca risponde “Ma perché? La candidatura di De Luca è inappuntabile?”, mentre Gabriele puntualizza “Quando i cosentiniani i neofascisti Enrico Maria natale e tutti gli altri innominabili hanno iniziato a fare campagna elettorale mesi fa… Voi dove eravate??? Vergognatevi”.

E Raffaella ribatte “Come se il candidato presidente non fosse del Pd”.

Ferdinando Paciolla

NESSUN COMMENTO