Calciomercato Serie A: Napoli, Touré e caos Roma

0
209
SerieA
SerieA

Un mese ci separa dalla fine della Serie A ma il mercato delle nostre squadre è già ben animato e promette spettacolo. Ecco le notizie più rilevanti.

Dopo giornate passate tra voci e smentite, l’incontro tra ADL e Garcia Quilon, agente di Benitez, c’è stato. L’agente del tecnico del Napoli, intervistato da SportMediaset, è sembrato molto soddisfatto e ciò lascia ben sperare in vista del tanto agognato rinnovo di Benitez. E’ possibile che però i due non si siano limitati a discutere del contratto ma anche di mercato: Quilon è anche l’agente di Pepe Reina. Il portiere del Bayern non ha mai realmente lasciato Napoli con la testa ed anche la tifoseria non è riuscita a separarsi da lui, visto che le prestazioni di Rafael e Andujar non sono state quasi mai convincenti. L’ex Liverpool lascerà la Germania non appena aprirà il mercato (la concorrenza di Neuer è troppo anche per lui) e il ritorno in maglia azzurra è senza dubbio la sua prima scelta.

Potrebbe essersi aperto uno spiraglio importante per il futuro di Yaya Tourè in vista della prossima sessione di mercato. L’agente dell’ivoriano ha infatti dichiarato che il suo assistito molto probabilmente andrà via da Manchester. Non è un mistero che l’Inter, in particolar modo Mancini, vorrebbe portare a il giocatore a Milano per la prossima stagione. Il problema rimane sempre l’ingaggio, ma potrebbe essere “ammortizzato” se l’ex Barça decidesse di avvalersi dell’art. 17 del regolamento Fifa. La regola è applicabile solo se il calciatore ha più di 28 anni ed ha firmato l’ultimo contratto da almeno due anni. Tourè dovrebbe pagare un indennizzo al City e poi potrebbe trasferirsi in un qualunque club straniero (la legge infatti dice che non ci si può trasferire nello stesso paese del club che si lascia). I nerazzurri così non dovrebbero preoccuparsi di pagare il City e potrebbero concentrarsi solo sull’ingaggio faraonico del numero 42, ma il rapporto tra il Mancio e Tourè potrebbe aiutare la società anche sotto questo aspetto.

La Roma si sta mettendo in una strana posizione. L’asse di mercato tra la Capitale e Cagliari si è rivelata più complicata del previsto per la società giallorossa. Il riscatto di Nainggolan non è per niente cosa fatta: ci sono 8 milioni che ballano tra domanda e offerta (i sardi chiedono 18 mln, la Roma è arrivata a 10) e il giocatore ha molto mercato, in Italia e non solo (Liverpool e Juve sono le più interessate al 27enne belga). Nel caso in cui la trattativa dovesse arenarsi, il Ds Sabatini potrebbe fiondarsi su Mavuba, pupillo di Rudi Garcia ai tempi del Lille, oppure riportare Bertolacci a casa, il quale però mal volentieri accetterebbe di fare la panchina, dopo essersi conquistato anche la Nazionale con la maglia del Genoa. Altro punto spinoso è la porta: De Sanctis non pare più all’altezza del ruolo e l’idea è di sondare il mercato alla ricerca di un nuovo portiere. Il sogno rimane Petr Cech che sicuramente verrà venduto dal Chelsea ma che la Roma ritiene troppo costoso (14 mln la richiesta), l’alternativa è il bosniaco Begovic, attualmente in forza allo Stoke City.

Fonti news: tuttomercatoweb.it

Andrea Esposito

NESSUN COMMENTO