Napoli si organizza verso il corteo del #16Maggio

0
90

Come è ben noto Matteo Renzi dovrebbe presentarsi il 16 Maggio a Napoli per l’inaugurazione della metropolitana di Piazza Municipio  (cantiere già divenuto famoso per incidenti sul lavoro e minacce di licenziamenti) e la città di Napoli si sta organizzando verso il #16Maggio, con un corteo coordinato da vari movimenti sociali che negli ultimi giorni stanno dicendo a Renzi “Statte a cas, Napoli non ti vuole!”.

La giornata del 16 vedrà affluenza a Napoli, probabilmente anche da altre parti d’Italia, per contestare le misure e i decreti del Governo Renzi, sempre più direzionati alle politiche di austerity che infligge l’Europa: Jobs Act, Buona Scuola, Sblocca Italia, in sfavore di beni comuni, lavoro e reddito, bonifiche e spazi sociali.

Nella giornata del 12 Maggio si sono concentrate una serie di azioni di protesta: gli studenti hanno boicottato le prove INVALSI e a piazza Dante si sono mobilitati per una giornata di lotta e di controinformazione sulla Buona Scuola. Gli studenti hanno anche sanzionato l’agenzia interinale ManPower insieme ad un gruppo di lavoratori organizzati. Alcuni tra i lavoratori poi si sono diretti in Prefettura dove dal 12 al 14 è prevista “La Giornata Nazionale della Previdenza e del Lavoro”, interrompendo il convegno e il discorso finale del presidente INPS Boeri.

Nel pomeriggio, sempre di martedì 12, gli organizzatori della manifestazione del 16, hanno promosso un’assemblea pubblica presso la metro di Toledo che in seguito è diventato un corteo di supporto per il comitato cassintegrati e licenziati Fiat, arrivando a piazza Municipio, dove è previsto proprio l’arrivo di Renzi e dove da domenica notte è partita l’occupazione di una Gru del cantiere della metro di piazza Municipio. Un solo operaio attualmente resiste, con questo atto sicuramente eclatante, e dichiara di non voler concludere l’azione fino al 21 Maggio, giornata della sentenza di 5 licenziamenti al Tribunale di Nola, nonostante una disposizione della Questura abbia vietato l’arrivo di cibo e acqua sulla gru.

Un gruppo di ragazzi di Mezzocannone occupato, inoltre, ha dato via all’occupazione di uno spazio inutilizzato presso Montesanto, portando avanti la campagna “Scacco Matto” di sensibilizzazione sulla riappropriazione e il riutilizzo pubblico degli spazi urbani.

ULTIM’ORA: Stando a quanto riporta il profilo della Rete Antifascista Napoletana, questa mattina, 13 Maggio, durante un volantinaggio-attacchinaggio per sponsorizzare il corteo del 16, alcuni agenti della polizia municipale avrebbero bloccato un gruppo di ragazzi, tentando l’arresto, percuotendo con calci e ginocchiate e intimando con una pistola

URGENTE: Durante un volantinaggio-attacchinaggio per le strade del centro storico, all’altezza di Salita Tarsia in…

Posted by Rete Antifascista Napoletana on Mercoledì 13 maggio 2015

 

NESSUN COMMENTO