Mergellina Sprint: due treni al giorno per Roma

0
49

La stazione di Mergellina torna ad “ospitare” i treni per Roma grazie a Trenitalia che ha messo a disposizione un nuovo servizio il quale sarà disponibile a partire dal prossimo 18 maggio.
Sono previste coppie di collegamenti veloci su ferro: Napoli-Mergellina/Napoli-Campi Flegrei/Roma Termini, senza fermate intermedie, disponibile dal lunedì al sabato secondo i seguenti orari:

Napoli Mergellina 6.26 – Napoli Campi Flegrei 6.30/31 – Roma Termini 8.40;

Roma Termini 9.14 – Napoli CF 11.27/28 – Napoli Mergellina 11.33;

Napoli Mergellina 15.50 – Napoli CF 15.55/56 – Roma Termini 17.59;

Roma Termini 18.48 – Napoli CF 20.50/51 – Napoli Mergellina 20.56.

La buona notizia per i tanti pendolari che, ogni giorno, raggiungono la capitale è arrivata dall’’assessorato ai Trasporti della Regione Campania che ha specificato come il servizio sia temporaneo e previsto fino al 30 giugno 2015, entro quella data si deciderà se confermarlo o meno in base al gradimento dei cittadini.

I nuovi collegamenti saranno effettuati con i convogli del tipo “Minuetto” a trazione elettrica, con disponibilità di 145 posti a sedere e sono il frutto di un accordo fatto tra la Regione Campania e Trenitalia; avranno un costo di 11,80 euro, da Mergellina, e 11,20 da Campi Flegrei e saranno acquistabili presso le biglietterie di Mergellina e Campi Flegrei; successivamente anche attraverso i sistemi informativi e canali di vendita aziendali (anche tramite self-service).

L’assessore regionale ai Trasporti e alla Viabilità, Sergio Vetrella, ha aggiunto: “Avviamo un importante servizio fortemente richiestoci da chi abita nelle zone di Mergellina, Posillipo e Fuorigrotta e che per recarsi a Roma per motivi di studio o di lavoro, in particolare i pendolari, doveva finora raggiungere la stazione centrale di piazza Garibaldi; questo perché le giunte Bassolino di centrosinistra che ci hanno preceduto avevano inspiegabilmente azzerato le due fermate su tutte le linee veloci dirette alla capitale, riducendo in particolare una delle più belle e importanti stazioni del nostro sistema ferroviario, quella di Mergellina, a una cattedrale nel deserto, utilizzata solo dagli utenti della metropolitana e dunque vittima di una drastica riduzione di affluenza dei viaggiatori; una decisione che ha creato anche evidenti danni economici per i negozi e le altre attività presenti all’interno dello storico edificio, che proprio quest’anno tra l’altro compie novant’anni. In più, grazie a queste nuove corse, anche i turisti che provengono dalla capitale potranno agilmente raggiungere Mergellina in poco più di due ore, e da lì la vicina stazione degli aliscafi diretti alle rinomate località del golfo di Napoli, senza dover per forza arrivare prima alla stazione centrale”.

Fonte: Il Mattino

Fabio Palmiero

NESSUN COMMENTO