Federico II: finalmente apertura alle imprese?

0
63
federico ii

Ieri si è tenuto un incontro all’Università degli Studi di Napoli Federico II ed alcune importanti imprese a livello locale, nazionale ed internazionale nella Sala azzurra della sede di Monte Sant’Angelo per consentire agli studenti dei Corsi di Laurea triennali la scelta del Corso di Laurea Magistrale più adatto e far simulare loro colloqui di lavoro con realtà aziendali affermate.

L’evento si è svolto alla presenza della direttrice del dipartimento demi (dipartimento di economia, management ed istituzioni), Adele Caldarelli, del rettore di Ateneo, Manfredi, e dei docenti Catuogno, Mangia, Lamberti, Cantone e Sciarelli.

I professori hanno esposto i programmi dei Corsi di Laurea di specializzazione e, in particolare, dei due master che stanno dando lustro all’Ateneo, ossia quello in marketing e l’altro in management della pubblica amministrazione.

Il primo, coordinato dal professor Cantone, è alla decima edizione e conta una percentuale di impiegati a tre mesi dal conseguimento del titolo dell’85%, mentre l’altro è alla sua seconda edizione, è finanziato dalla Scuola Nazionale di Amministrazione per quasi il 50% degli iscritti ed è ideato dal professor Mangia.

Successivamente hanno parlato alcuni direttori di importanti realtà imprenditoriali: Starhotels (società numero uno in Italia per numero di alberghi di proprietà), 3 Italia, Carpisa-Yamamy ed il Presidente dell’ordine dei Commercialisti e vicepresidente dell’Unione degli Industriali di Napoli, Vincenzo Moretta.

Tutti presenti hanno elogiato l’Università Federico II per la sua formazione che crea eccellenze internazionali.

In particolare Moretta ha chiarito “Non me ne vogliano gli altri Atenei campani, che sono tutti di alto livello, ma i laureati della Federico II hanno una marcia in più” ed aggiunto “Non lo dico per piaggeria, bensì perché sono io in primis un laureato federiciano e la differenza di preparazione si nota ancora oggi”.

Il rappresentante di Carpisa-Yamamay ha precisato “Noi gestiamo due realtà completamente diverse: Carpisa, nata a Napoli, e Yamamay, nata a Gallarate. Voi non ci crederete, ma noi formiamo i ragazzi napoletani della Federico II qui, li mandiamo a fare carriera a Milano e difficilmente deludono”.

Per ultimo ha parlato il revenue manager (letteralmente “direttore del ricavo/ritorno”) di Starhotels, esponendo in breve la sua figura professionale che “È nata recentemente, nata negli anni ’70 in Usa, e si è diffusa ovunque perché si occupa di valutare il margine di ricavo sui costi in caso di abbassamento o innalzamento della domanda”. Sicuramente il suo intervento è stato quello che più è arrivato al cuore degli studenti grazie a queste parole “Sono sposata da 20 anni, ma porto ancora l’anello di fidanzamento: sapete perché? Perché credo che tutto vada fatto con la passione del primo giorno e, se farete anche voi così, sono sicuro che fra qualche anno ci rincontreremo. In bocca al lupo”.

Ferdinando Paciolla

NESSUN COMMENTO